Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

T.H.U.M.B. – Primordial Echoes For Modern Bigfoots

Go Down Records
I veneti T.H.U.M.B. continuano il percorso verso la psichedelia granitica del miglior stoner rock, con questo terzo album. In cinquanticinque minuti, distribuiti in dodici canzoni i T.H.U.M.B. sparano in faccia colate di rock magmatico incandescente e allucinato. Con un occhio rivolto al deserto californiano e un altro alla Seattle dei Soundgarden, ma qualche volta anche agli Heads, il trio veneto non fa sconti a nessuno con il suo rock monolitico e possente, proprio come lo scimpanzè della copertina.

Intriganti le aperture western di “East Clintwood” o gli inserti dell’armonica della blusata elettroacustica “Lived namow”. “Monstergods” è un buldozer spacasassi, che frantumerebbe anche il Gran Sasso, mentre “Road song” si colloca perfettamente a metà strada tra i Kyuss e i Queens Of The Stone Age. I T.H.U.M.B. poi infarciscono di LSD le chitarre soprattutto in “Superlover” e nella martellante “Into the deepest green”. Insomma questa è musica che va ascolta al massimo.

Vittorio Lannutti

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Libri

Tutti, in alcuni momenti specialmente, ci ritroviamo ad avere la necessità di sentire vicino qualcuno che in maniera spontanea e sincera ci risollevi da...

Dischi

In un ritratto d’autore, gli aneddoti di vita, le battaglie personali e l’ascesa musicale del leader dei Soundgarden

Musica

Con un breve tweet dal suo account ufficiale abbiamo purtroppo appreso che il cantautore è morto questa mattina nella sua casa di Killarney, in...

Cinema

La 7ª edizione del festival SEEYOUSOUND International Music Film Festival ha proposto dal 19 al 25 febbraio sulla piattaforma Playsys.tv 81 titoli tra lunghi,...