Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Dischi

Yusuf / Cat Stevens: esce il 16 giugno il nuovo album in studio “King of a Land”

Yusuf/Cat Stevens presenta King of a Land, il suo diciassettesimo album in studio, in uscita per BMG/Dark Horse Records il 16 giugno 2023.

Yusuf Cat Stevens
Yusuf Cat Stevens foto di Davide Merli per www.rockon.it (2014)

La notizia del nuovo album giunge insieme a un’ondata di attività celebrative attese per il 2023 e dopo l’annuncio del primo concerto di Yusuf/Cat Stevens al Glastonbury Festival. Il 25 giugno prossimo, Yusuf si esibirà sul Pyramid Stage nell’ambita fascia dedicata alle leggende della musica, all’ora del tè della domenica, un grande prestigio precedentemente toccato a Diana Ross, Kylie Minogue, Dolly Parton, Paul Simon, Brian Wilson e molti altri. L’esibizione precede di un mese il 75° compleanno di Yusuf e segue di poco l’uscita di King of a Land.

King of a Land è un’opera epica, realizzata durante più di dieci anni, con 12 nuove canzoni piene di straordinarie sorprese. Uniche e coinvolgenti, le nuove musiche, le parole e le melodie di Yusuf dipingono un quadro vivido che racconta storie perdute di una giovinezza truffaldina e inossidabile, rendendole odierne. La sua narrazione poetica invita l’ascoltatore a un viaggio verso le porte di un universo alternativo a quello attuale, dove il lieto fine è possibile.

Guardando al percorso frastagliato della mia musica, iniziato negli anni ’60, direi che questo nuovo disco è un mosaico. Una descrizione molto chiara di dove sono stato e di chi sono”. Yusuf/Cat Stevens

Una deliziosa chiave di lettura al sentimento infantile che permea l’album è il suo brano di chiusura, “Take The World Apart”, pubblicata oggi e accompagnata da un video animato di Peter Reynolds, destinato ad affascinare, riuscendo a esprimere la gioia e all’ottimismo che la musica di Yusuf naturalmente evoca.

A volte devi disfare qualcosa, per trovare la pace che stai cercando“. Yusuf/Cat Stevens

Anche la grafica dell’album è stata realizzata da Reynolds, il pluripremiato illustratore canadese per ragazzi. King of a Land rinnova la collaborazione tra Yusuf e Peter, iniziata con il libro illustrato “Peace Train”, best seller per il New York Times nel 2021. Oltre alla copertina di King of a Land, Peter ha creato illustrazioni per ogni canzone ispirandosi ai temi dell’album, presenti nel libretto del disco.

Qualcuno mi dia un pizzicotto. Illustrare Peace Train è stato un onore, ma quando Yusuf mi ha chiesto di creare la grafica dell’album e l’animazione di King of a Land… beh, mi è sembrato di sognare. La musica e i testi sono davvero ciò di cui il mondo ha bisogno, ora più che mai“. – Peter H. Reynolds

King of a Land è un album non vincolato ai generi musicali, un autoritratto profondamente significativo e commovente di uno dei cantautori più duraturi e amati della musica popolare. Dalla sorprendente intensità hard-rock di “Pagan Run”, all’orchestrazione ispirata a Tchaikovsky di “How Good It Feels”, dalla delicata ballata acustica di “He Is True” fino alle trascinanti vibrazione tra Phil Spector e il gospel di “Highness”, dal groove americano di “All Nights, All Days”, in stile Travelling Wilburys, all’elegante e suggestiva “Son Of Mary”.

Le prime session di registrazione di “King of a Land” risalgono al 2011 presso gli Hansa Studios di Berlino (noto per album classici come Low, Heroes di David Bowie e Achtung Baby degli U2). Da lì le registrazioni si sono spostate negli anni dagli ICP Studios di Bruxelles a La Fabrique in Provenza, nel sud della Francia. Le ulteriori sovraincisioni e un’orchestra di 60 elementi sono stati registrati negli studi Air and Angel di Londra, mentre altre parti sono state registrate nello studio casalingo in garage di Yusuf a Dubai, che lui chiamato “Dubville”. “La maggior parte dei brani è nato quando l’ho suonato e registrato nel garage di casa mia: il risultato è quanto di più vicino ci può essere alla mio pensiero“, racconta Yusuf.

A supervisionare il processo di registrazione è stato il produttore di lunga data di Yusuf (da Mona Bone Jakon del 1970), e in seguito co-produttore, ex-Yardbird, Paul Samwell-Smith. Nella scelta dei musicisti per l’album, Yusuf e Paul hanno messo insieme un team di prim’ordine che comprende il bassista Bruce Lynch (goà con lui in Buddha and the Chocolate Box del 1974), il tastierista Peter Vettese (Jethro Tull, Bee Gees, Simple Minds) e il batterista Russ Kunkel (Joni Mitchell, Carol King, James Taylor, CSN&Y), oltre alla sua familiare band di due elementi composta da Kwame Yeboah ed Eric Appapoulay.

Il missaggio finale di King of a Land ha avuto luogo a Henley-on-Thames, nello studio privato di George Harrison situato nella sua ex casa, Friar Park. “Abbiamo avuto il privilegio di trovarci a Friar Park“, racconta Yusuf, “e di essere tra i primi estranei a entrare in quello studio per mixare un album. George Harrison ha avuto un’influenza immensa su di me dal punto di vista spirituale, fin dall’inizio. È stato il pioniere di alcuni pensieri e idee che andavano verso l’Oriente, e ciò per me è stato molto importante. Se ascoltate alcune delle canzoni di questo album, sentirete lo spirito di George“. L’album è pubblicato dalla Dark Horse Records, l’etichetta di Harrison gestita dal figlio Dhani.

Il successo duraturo dell’eredità musicale di Yusuf si basa su una miriade di fattori, tra i quali spicca la straordinaria capacità di tradurre la sua vibrante immaginazione in forma musicale. Questa fame e questa voglia di scrivere, registrare e intrattenere sono estremamente presenti nel nuovo panorama creativo di King of a Land. E non si sono affievolite. Sono passati quasi 60 anni da quando un diciassettenne “Cat” irruppe nella scena pop con successi come “Matthew and Son” e “I’m Gonna Get Me a Gun”, scrivendo classici senza tempo come “The First Cut Is The Deepest” e “Here Comes My Baby”. Queste prime canzoni furono solo l’inizio di una lunga avventura musicale che continua fino ad oggi.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Concerti

Uno dei cantautori piu' leggendari della storia torna in Italia dopo 9 anni per un unico imperdibile concerto sul palco dell’Auditorium Parco della Musica...

Dischi

Catch Bull At Four, (1972) è il quarto album di Cat Stevens per l’Island Records. Pubblicato originariamente il 27 Settembre 1972, usciva sull’onda dello straordinario successo dei tre...

Dischi

Nel 1978, dopo aver venduto milioni di dischi ed essere diventato uno dei più grandi artisti internazionali degli anni ’70, Cat Stevens ha deciso di uscire dai riflettori da...

Concerti

Il leggendario songwriter di nuovo in Italia per due appuntamenti da non perdere. Due serate italiane su due palcoscenici mozzafiato per celebrare il 50°...