Connect with us

Hi, what are you looking for?

Party

RICHIE HAWTIN protagonista del Capodanno di MILANO

Il nome più rappresentativo della musica elettronica contemporanea, l’uomo che ha portato la techno fuori dai dancefloor; ha creato una performance sonora con Anish Kapoor e si esibirà al Guggenheim Museum di New York.

RICHIE HAWTIN
with support from: GAISER LIVE – HOBO – JORAN VAN POL – B.CONVERSO
MARTEDI 31 DICEMBRE 2013
MILANO – EAST END STUDIOS
SPAZIO 90 – VIA MECENATE 90

Magazzini Generali e Capodanni D’Italia in collaborazione con Daze e Vivo Concerti presentano: Richie Hawtin, il nome più rappresentativo della scena elettronica contemporanea, a Milano la notte di Capodanno per accogliere il 2014 agli East End Studios. A breve, sarà annunciata una seconda sala, e un nuovo headliner che andrà a completare la line up della serata.

[embedvideo id=”sui24hHDZDI” website=”youtube”]

Richie Hawtin
Nato musicalmente nella scena dei club clandestini di Detroit, la sua fama è cresciuta fino a trasformarlo in una vera e propria leggenda della musica Techno, da anni costantemente in tour in giro per il mondo.

Musicista, DJ e artista concettuale, ha dimostrato di essere un inarrestabile innovatore della musica elettronica contemporanea. Richie Hawtin è infatti l’uomo che sta dietro le etichette techno Plus 8 e Minus, dietro gli pseudonimi Plastikman e Fuse, ed è l’autore di brani minimal che hanno rivoluzionato la musica elettronica e contemporanemante l’hanno portata negli stadi, a Glastonbury, e ai party di Ibiza con decine di migliaia di persone.

“I bravi musicisti Techno amano divertirsi, ma riescono a vedere oltre quello – afferma Hawtin – la techno è la forma musicale piu vicina all’arte contemporanea”. Dalla collaborazione all’esposizione Leviathan di Anish Kappoor alla performance al Guggemheim, il legame tra i due mondi è sempre piu stretto. Per Hawtin, questo è parte integrante del suo costante reinventarsi. “Bisogna migliorarsi sempre. Dimostrare alla gente che puoi fare qualcosa di interessante che è molto di più di semplice musica dance, portare la Techno oltre il dancefloor.”

Dopo più di 20 anni di carriera, non è una sorpresa che Hawtin sia sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo. Usa il suo campionatore per ridurre i brani all’osso, e poi creare un suono nuovo riassemblando i vari pezzi. “Non mi piacciono i mix CDs, rendono pigre le persone, quindi devo far qualcosa di diverso. Qualcuno pensa che sia perché uso degli strumenti tecnologici in più, in realtà la mia è proprio una filosofia differente.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Festival

#C2C17: cheek to cheek, diciassettesima edizione di Club To Club, il più importante Festival italiano dedicato all’avant-pop, è in programma a Torino dal 1...

Festival

E’ stellare la line-up finale del Kappa FuturFestival – Torino Summer Music Festival. Vecchie conoscenze e nuove promesse che il prossimo 5 e 6...

Festival

MI AMI ANCORA (4° edizione) “Mostri Innamorati Attaccano Milano” 15 live, dj set e la solita crisi. SABATO 15 FEBBRAIO EAST END STUDIOS –...

Reportage Live

E’ proprio il caso di dirlo: operazione Dj Superstar ampiamente riuscita. Ancora una volta grandissimo successo per l’evento organizzato da Suonica e Il Muretto,...