Connect with us

Hi, what are you looking for?

Reportage Live

Come iniziare bene la settimana: passare la domenica sera con Novo Amor. Le foto del concerto di Milano

Articolo e foto di Giulia Manfieri

Milano, domenica 12 maggio. Mentre i più temerari sono ancora in giro per la città a far baldoria con gli alpini e tanti sono sotto le coperte davanti a Netflix, al Circolo Ohibò c’è Novo Amor, e tante, tantissime persone che lo aspettano, sedute a terra, in religioso silenzio. Inizialmente confusa, nel mio lento zig-zag tra la gente per arrivare sotto al palco, ad inizio live ho capito perchè quello sarebbe stato il modo milgiore di godersi un concerto del genere, che più che come concerto andrebbe definito come un’esperienza sensoriale, un bellissimo viaggio. Purtroppo, ça va sans dire, hanno fatto alzare tutti poco prima dell’inizio.

Polistrumentista, cantante, compositore, sound designer e produttore, Ali Lacey – conosciuto come Novo Amor – viene dal Galles e porta in giro per il mondo il suo sound, un mix sognante di indie pop e folk, che inevitabilmente rimanda a grandi nomi come Bon Iver. Un progetto nato nel 2013 per comporre la colonna sonora del lungometraggio di un amico, trasformatosi presto in una serie di collaborazioni di successo – come quella con il cantautore e produttore Ed Tullett – e due EP da solista, nel 2014 e nel 2017.

Nell’autunno 2018 Novo Amor ha pubblicato il suo disco di esordio, “Birthplace“. Dieci tracce che, una dopo l’altra, trasportano chi le ascolta su un altro pianeta, esattamente quello in cui ci siamo ritrovati catapultati ieri sera all’Ohibò, tra luci soffuse, fumo e foglie rampicanti sulle aste dei microfoni. Lacey, accompagnato sul palco da quattro elementi tra cui un violino, si alterna alle chitarre e al piano per tutto il set, dimostrando un talento straordinario, unico, difficile da imitare e tanto più da descrivere a parole.

Esco dall’Ohibò felice e rilassata (ancora per qualche ora, domani è lunedì) e penso che sacrificherei volentieri il film della domenica sera se al suo posto potessi sentire un concerto di Novo Amor ogni settimana.

Clicca qui per vedere le foto di Novo Amor a Milano (o sfoglia la gallery qui sotto).

Novo Amor

 

Written By

Ho 25 anni, vivo a Milano, faccio cose (tante, diverse) nel mondo dell'arte, a volte scrivo di musica e più spesso la fotografo.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Locali

Articolo e intervista di Stefania Clerici Settimana scorsa, attraverso la pagina Facebook di Ohibò abbiamo saputo con grande rammarico che il Circolo ha deciso...

Locali

Apprendiamo con tristezza che il Circolo Ohibò di Milano ha comunicato sulla propria pagina Facebook la chiusura del locale a titolo definitivo. Con Rockon...

Reportage Live

Articolo di Chiara Amendola | Foto di Oriana Spadaro Milano è buia, fredda. Sono le 22 di un giorno feriale e per le strade...

Reportage Live

Foto di Andrea Ripamonti Dopo il lancio del nuovo ed ottavo disco denominato “Undici canzoni di merda con la pioggia dentro” uscito il 5 Ottobre...