Connect with us

Hi, what are you looking for?

Reportage Live

BUGO: reportage live del concerto di Milano

Dopo il successo del tour invernale, che ha visto l’eclettico artista suonare in giro per l’Italia, Bugo torna sui palchi italiani per presentare, a quattro anni dal precedente “Nuovi rimedi per la miopia”, Nessuna scala da salire.

Un album che si colloca più vicino alle sonorità italiane degli anni ’80, con influenze artistiche di Vasco Rossi, e l’introduzione di pezzi solo strumentali, 3 per la precisone, che riprendono altri brani della tracklist.

Il singolo Me la godo apre l’album, un pezzo che in maniera molto esplicita esprime la voglia di esserci qui ed ora, e di divertirsi senza preoccupazioni. Racconta Bugo: “Quando scrissi “C’è crisi” avrei dovuto intitolarla “Fa niente”, perché il senso del pezzo non era quello di lamentarsi, ma al contrario quello del voler vivere comunque serenamente, nonostante le difficoltà. A questo giro l’ho detto in maniera espicita, me la godo. È una canzone che avrei potuto scrivere anche 20 anni fa ma che è uscita in maniera naturale solo ora. All’inizio avevo scritto “me la godrò”, poi ho cambiato idea: me la godo ora! Ho la necessità di dire le cose semplici e chiare”.

Il tour che partirà prossimamente è stato anticipato da due anteprime, quella del 19 aprile a Milano e il 27 aprile a Roma al Monk.

La data milanese, nonostante un black out di quartiere che ha interrotto il live alla 3^ canzone su Cosa ne pensi Sergio?, segna il grande ritorno sui palchi di Cristian Bugatti, che per quanto non sia riuscito a conquistare un pubblico mainstream, coltiva invece un folto gruppo di “amici” più che trentenni, amanti del rock’N’roll e della musica da club.

18 pezzi e un concerto che si chiude a mezzanotte sulle note de Nel giro giusto. Sicuramente lo siamo da un po’ anche noi, sottopalco si è cantato forte, con un “Alla prossima” si chiude la serata ai Magazzini di Milano.

BUGO – scaletta 19 Aprile – Milano

– Il sintetizzatore
– Casalingo
– Cosa ne pensi Sergio?
– Arrivano i nostri
– Piede sulla merda
– La salita
– Me la godo
– Deserto
– Gel + Bollicine
– Comunque io voglio te
– Che diritti ho su di te
– Sei la donna
– Nei tuoi sogni
– I miei occhi vedono
– C’è crisi
– Io mi rompo i coglioni
– Vado ma non so
– Nel giro giusto

Stefania Clerici
Written By

Milanese, classe 1983, sono appassionata di musica, cinema e cultura pop. Adoro viaggiare, mangiare, dormire, viaggiare, ballare, sorridere e fare l'amore. Oltre a scrivere di musica su Rockon sono digital producer per il tuo canale tv preferito. Amo il rock in tutte le sue forme, i gatti, fotografare il cibo che mangio (e lo faccio da anni, non per moda social) e perdermi per le vie delle città che non conosco. Bulimica di serie tv, collezionatrice di vestiti, scarpe, borse e tutto ciò che può entrare in una grossa cabina armadio puoi chiedermi di tutto e ti darò la risposta che cerchi (altro che Google e il libro delle risposte!), basta non domandarmi: “qual è il tuo artista preferito?”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Reportage Live

“Sanremo è democrazia totale” come recita Fiorello in apertura alla seconda serata della 71esima edizione del Festival della canzone italiana, e in effetti è...

Dischi

BUGO, cantautore fuori dagli schemi, nato artisticamente alla fine degli anni ’90, ha dato vita alla nuova scena dei cantautori moderni. In questo triplo...

Concerti

In seguito all’elevata richiesta di biglietti per il nuovo tour di Bugo, il concerto milanese inizialmente previsto al Serraglio è stato spostato all’Alcatraz (Via...

Reportage Live

E’ venerdì sera ed al circolo Ohibò di Milano il pubblico di Bugo (Cristian Bugatti) che si aggira dai 26 ai 36 anni circa,...