Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

HARRY STYLES – Harry’s House 

Siete pronti per entrare a casa di Harry Styles? C’è solo un piccolo particolare però: tutto è capovolto, tavoli, divani, luci, sedie e porte. Solo Harry è in piedi nel verso giusto ma con il dubbio che quel mondo capovolto, che è casa sua,  sia in realtà il mondo giusto , dove tutto è possibile, dove la musica si fa contaminare e fa un lungo viaggio tra funky, soul, e il pop più sfrenato. Eh sì, questo Harry Styles è davvero Pop ed è bellissimo così.

E’ trascinante il pop di As it Was, che non stanca mai, che è perfetto sin dall’inizio, con la voce tenera del nipote di Harry che augura la buona notte e che prosegue con un testo carico di malinconia e paure, quando il ritornello ripete in maniera ossessiva “sai che non è più come era prima, come era prima . In questo mondo, siamo solo noi“ e sono le tastiere a rafforzare questo stato di malinconico abbandono nei confronti di un passato che forse sembrava sicuro ma che in realtà era fatto di ombre ed è la musica  che porta ad andare avanti, il sound di questo brano è tutto verso un futuro carico sì di dubbi ma anche di aspettative. Presa coscienza che non è casa sua, i suoi mobili, la sua porta ad essere nel verso sbagliato, Harry fa un salto acrobatico musicale e si fa aiutare dal brano quasi sognante di Keep Driving. Si ritrova in piscina, indossa occhiali da sole, ordina il caffè e pancake per due e poi ? E poi sembra chiedersi se vale la pena fare quel tuffo. E’ necessario saltare in acqua o è meglio stare lì fermi a guardare il mondo / l’acqua della piscina che si muove?

E’ il dubbio il tema principale di questo nuovo album. Ormai alla soglia dei 30anni, l’artista britannico può permettersi di passare da una ballad come Satellite a Love of my life a un pezzo elettronico come Music for a Sushi Restaurant , che sembra uscito dagli anni 80 , a ricordare quel sound di Tina Charles con I love to love . E poi c’è spazio per due collaborazioni eccellenti, di chitarre pure. Troverete John Mayer in Daydreaming e Cinema, mentre Ben Harper accompagna delicatamente Harry nel brano “Boyfriends”.

In un’intervista recente l’artista simbolo di questi anni, di questo passaggio da un secolo all’altro , di pandemie a generazioni fluide, ha dichiarato “voglio solo fare buona musica”.

Ecco, a casa di Harry troverete solo buona musica e tanta libertà di scegliere come meglio guardare le cose. Non è detto che quello che appare capovolto , poi nella realtà non possa diventare stabilità. 

Compra il disco su Amazon > https://amzn.to/3aqF0AK

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Dischi

Uscirà il 20 maggio “Harry’s House” (Columbia Records/Erskine Records/Sony Music), il nuovo attesissimo album del vincitore di GRAMMY e superstar internazionale HARRY STYLES! L’album...

Concerti

Le date italiane sold out del Love On Tour di Harry Styles, previste originariamente all’Unipol Arena di Bologna il 12 febbraio 2022 e al Pala Alpitour di Torino il 13 febbraio...

Concerti

Harry Styles annuncia la sua nuova tournée mondiale, “Love On Tour” a supporto del suo ultimo disco “Fine Line”, in uscita il 13 dicembre...

Concerti

A grandissima richiesta Harry Styles ha aggiunto 56 nuovi show nel 2018 al suo tour che ha già fatto registrare il tutto esaurito nel...