Connect with us

Hi, what are you looking for?

Film

SEEYOUSOUND 2021: Perché non puoi perderti “The Juniper Tree” con Björk

La meravigliosa performance di una Björk ventunenne è solo una delle tante ragioni per vedere il fantasy medievale di Nietzchka Keene disponibile on demand sul programma di SEEYOUSOUND 2021.

Il primo festival in Italia dedicato al cinema internazionale a tematica musicale torna dal 19 al 25 febbraio riprendendo da dove ci ha lasciati lo scorso anno, quando fu tra i primi eventi a doversi fermare a causa dell’emergenza sanitaria.

Leitmotiv di questa nuova edizione è – Can’t Stop Music! – perché la musica non si può fermare. Così, nell’attesa di poter tornare alle proiezioni in sala, SEEYOUSOUND trova uno spazio virtuale, PLAYSYS.TV: ogni giorno verranno resi disponibili nuove pellicole che resteranno in visione per 7 giorni a partire dalle 9.00 del mattino ((ticket singoli e abbonamenti sono acquistabili su www.seeyousound.org e www.playsys.tv).

Il team di Rockon ha visto in anteprima alcuni tra gli 81 titoli che verranno presentati, tra i quali 5 anteprime assolute e 16 italiane.

Tra quelli da non perdere nella  macro-sezione INTO THE GROOVE – curata dal direttore artistico di SEEYOUSOUND Carlo Griseri e da Alessandro Battaglini, vicedirettore del festival – c’è sicuramente l’inedito ciak di Björk  prima che diventasse Björk (girato nel 1986 quando doveva ancora unirsi agli Sugarcubes),The Juniper Tree, una gemma eterea pronta per essere riscoperta.

Grazie a SEEYOUSOUND e a uno straordinario restauro in 4K fatto dal negativo originale in 35 mm, il pubblico avrà finalmente la possibilità di apprezzare questo piccolo capolavoro come qualcosa di più di una nota a piè di pagina della carriera della sua presto iconica star. Per quanto infatti la presenza di Björk sullo schermo sia stata e sia sempre affascinante, The Juniper Tree, merita di essere visto fuori dalla sua ombra.

Una scena di The Juniper Tree

Il film è un capovolgimento femminista dell’omonima fiaba dei fratelli Grimm, che originariamente presentava una brutale matrigna. Nella visione del regista, Nietzchka Keene, la matrigna, Katla (interpretata da Bryndis Petra Bragadóttir), è meno una matriarca spietata e più una sopravvissuta. È la maggiore di due sorelle che sono lasciate a cavarsela da sole dopo che la loro madre viene lapidata e bruciata a morte per stregoneria; Björk interpreta la sorella minore, una chiaroveggente di nome Margit. Katla escogita un piano per tenere lei e Margit al sicuro: lancia un incantesimo d’amore su un uomo appena rimasto vedovo di nome Jóhann (Valdimar Örn Flygenring), che la prende subito come sua nuova moglie. A differenza dei tipici ritratti fiabeschi delle streghe, Katla viene mostrata mentre usa la stregoneria come mezzo per trovare sicurezza in un mondo che fraintende e punisce la sua specie. In una storia soprannaturale, lei è l’ancora che porta il crudo realismo e le preoccupazioni terrestri del genere femminile.

“Farò un incantesimo per trovare un marito… non bruceremo, non come le altre, perché nessuno ci conoscerà”. Per queste donne, la stregoneria non è un’arma, ma piuttosto uno strumento di sopravvivenza. La rustica distesa bianca e nera che si estende in ogni direzione è vuota e spietata, come se la piaga dell’uomo si fosse già consumata, e Margit e Katla dovranno ingraziarsi quelli che restano se vogliono sopravvivere.

Girato in un bianco e nero potentemente crudo, il film ha uno stile che non risente delle influenze previste – ci si potrebbe aspettare risonanze di Ingmar Bergman o Carl Dreyer – ma The Juniper Tree, che è stato girato in inglese, ha una voce tutta sua.

Cinfefili e Musicofili, questa è un’opportunità da non perdere. SEE YOU SOON.

THE JUNIPER TREE
On demand dal 19 al 25 Febbraio 2021
Link ai biglietti > https://www.boxol.it/SeeYouSound/it/event/the-juniper-tree/333203

www.seeyousound.org
www.playsys.tv

Chiara Amendola
Written By

Cinefila e musicofila compulsiva. Quando qualcosa mi interessa non riesco a tacere.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Cinema

La 7ª edizione del festival SEEYOUSOUND International Music Film Festival ha proposto dal 19 al 25 febbraio sulla piattaforma Playsys.tv 81 titoli tra lunghi,...

Film

Sono dovuti passare tre decenni perché i Blondie potessero suonare a Cuba per la prima volta, e ci sono riusciti solo con “Blondie vivir...

Film

Giunto alla sua 7° edizione, dopo che quello dello scorso anno fu tra i primi eventi a doversi fisicamente fermare a causa della pandemia,...

Film

Un omaggio alla Napoli bella, rivolta all’avanguardia, sempre più distaccata dalla tradizione melodica e alla ricerca di nuovi mondi sonori: a fine degli anni...