Connect with us

Hi, what are you looking for?

Playlist

Le 5 canzoni preferite di Sena

E’ uscito il 20 settembre 2022 “Toni Servillo“, il singolo di debutto del progetto Sena. Ecco un primo capitolo per l’atipica cantautrice, ben rappresentativo della poetica ironica-onirica del progetto: la coppia artistica Sorrentino-Servillo è simbolo universale del rapporto di interdipendenza e reciproca necessità che si crea in ogni coppia nella vita.

In questa ballad pop dal gusto retrò una melodia romantica si fonde con immagini ironiche e agrodolci, in una tessitura musicale che crea un sound morbido e senza tempo grazie alla produzione di Taketo Gohara.

E noi, ancora una volta, non potevamo che chiederle quali fossero i suoi cinque brani preferiti.

Tre rose – Massimo Bubola

Ero indecisa fra “Fuck it di Eamon” e “Senz’e te nun pozz sta” di Gianni Celeste ma alla fine ho optato per questo brano di Massimo Bubola, uno dei più grandi autori italiani, che ha i toni quasi di una filastrocca o di una canzone popolare. La poesia di Bubola ha contribuito a dare forma a quello che oggi chiamiamo “cantautorato italiano classico”, il mio primo riferimento musicale con cui sono cresciuta.

Chakra – Le luci della centrale elettrica

Una canzone perfetta, l’inno nazionale della mia vita. A Vasco Brondi il grande merito di aver fatto vibrare una ad una le corde del mio cuore in maniera devastante e curativa come se sapesse leggermi dentro e il grande merito o demerito di avermi accompagnata e avvicinata alla scrittura, mentre cercavo parcheggio, mentre cercavo un destino, con l’unico sogno – e neanche così piccolo in tutta onestà – di riuscire a comunicare ciò che sento e che scrivo anche solo a una persona, aprendola in due, leggendole dentro e avendo lo stesso effetto devastante e curativo che lui ha sempre avuto su di me. Nota di colore: l’unica volta che ho incontrato Vasco e ci ho parlato mi sono limitata a dirgli che assomiglia tanto a mio cugino.

La casa in riva al mare – Lucio Dalla

Chi non ha mai dato il nome “Maria” a un amore immaginario nella folle speranza di evadere dalla fortezza di una prigione tutta personale e dalla solitudine? Un uomo che trova l’amore nell’unico posto in cui può vederlo, dove in realtà non cerca altro che una salvezza su misura e la sua libertà, che poi è quello che facciamo tutti. Una perla di una perla (Dalla) con un ritornello soft pop magnetico.

New love cassette – Angel Olsen

Angel Olsen è una delle artiste internazionali contemporanee che più mi affascinano per il suo eclettismo e la sua capacità di coniugare cantautorato e sperimentalismo: questo pezzo vagamente new wave ne è emblema.

Da me riva – Fabrizio De André

Chiudo col brano che chiude Creuza de Mä, la colonna sonora di tutte le mie infinite partenze, una canzone delicata e struggente al tempo stesso che mi accompagna spesso e mi placa lo spirito nei momenti di sconforto dei lunghi viaggi in mezzo al mare della mia vita. Una poesia che racconta la malinconia di un saluto in un genovese che ti entra dentro subito anche senza capirlo del tutto, come fosse una lingua universale. Quando la canto tra me e me dico Sena al posto di Zena.

foto di Claudia Pasanisi

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...