Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Dischi

GRIAN CHATTEN (Fontaines D.C.): esce il 30 giugno l’album di debutto solista “Chaos for the Fly”

GRIAN CHATTEN (Fontaines D.C.)
Photo Credit: Eimear Lynch

Grian Chatten condivide Last Time Every Time Foreveril terzo singolo estratto dal suo album di debutto solista “Chaos For The Fly”, in uscita il 30 giugno su Partisan Records. Il cantante dei  Fontaines D.C. ha lavorato al disco con il produttore Dan Carey

Grian Chatten: “‘Last Time Every Time Forever’ è il 99° giro intorno a un paesaggio infernale di tua creazione. È infestata da gabbiani e da slot machine degli anni ’80 e ad ogni ascolto infrange la sua stessa promessa”.

Last Time Every Time Forever è un’altra suggestiva introduzione al disco solista di Grian, tutta la poesia dark e il kitchen sink drama sono rinchiusi in una canzone pop ricca di melodia e le parole di Grian dipingono paesaggi vividi e viscerali.

Gli instore in acustico a Bristol, Manchester, Brighton e Londra per celebrare l’uscita del disco sono tutti andati esauriti all’istante.

Chaos For The Fly…

A trenta miglia a nord di Dublino, su un lungomare spazzato dal vento, si trova un vecchio casinò, il tipo di posto che chiunque abbia familiarità con il fascino arrugginito delle città costiere riconoscerà. Un locale ormai chiuso dove lo scricchiolio delle palle da biliardo e il tintinnio dei bicchieri nel lounge bar riverberavano con l’onnipresente suono metallico delle slot machine. Forse per alcuni è irrilevante, ma qui è nato Chaos For The Fly
  
“Stavo camminando di notte lungo Stoney Beach e l’album mi è arrivato dalle onde”, ricorda Chatten. “Sono rimasto lì a guardarle e l’ho sentito. Ogni parte, dalle progressioni degli accordi agli arrangiamenti degli archi”. 
  
Le canzoni avrebbero potuto essere prese, lavorate e reimmaginate con i suoi compagni di band Fontaines D.C., ma Chatten ha deciso di trattarle in altro modo: 
 
“Ho pensato: Voglio farlo da solo. So dove andremo a finire come band e non è lì che voglio andare con questo disco. Volevo esprimere un paio di aspetti eccessivi della mia anima”. 
  
“Tutti gli altri della band sono creativi e autori di canzoni. Non volevo andare da loro e dire: ‘No, ogni singola cosa deve essere così’. Non volevo scendere a compromessi con queste canzoni”. 
 
Co-prodotto dal produttore dei Fontaines D.C. Dan Carey, è l’album più poetico scritto finora da Chatten. Brani come “The Score” o “Fairlies” presentano una visione distillata che è inebriante nella sua forza e che a volte ha una risacca oscura. 
  
“Gran parte dell’album è stato scritto solo con una chitarra e mi piace molto l’idea che sia ridotto a questi elementi perché la sensazione di avere la canzone nel palmo della tua mano è qualcosa di intenso.” 
 
Con i suoi nove brani, Chaos For The Fly raccoglie le emozioni e le storie di una vita. Certo, alcune sono dolorose, ma dandogli forma e facendo vivere quelle voci, Chatten ha creato qualcosa di una bellezza unica. Un luogo che non solo vorrete visitare, ma al quale vi ritroverete a tornare ancora e ancora. 

Sono stati 12 mesi frenetici ma ricchi di soddisfazioni per i Fontaines D.C. che hanno debuttato al #1 sia nel Regno Unito che in Irlanda con Skinty Fia, il loro terzo album acclamato dalla critica e nominato all’Ivor Novello con cui hanno vinto i BRIT Award per International Group of the Year. Il disco segue A Hero’s Death del 2020, nominato come Best Rock Album ai GRAMMY Awards del 2021 e il loro debutto del 2019, Dogrel, nominato sia ai Mercury Music Prize che agli irlandesi Choice Music Prize

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Dischi

Ascolta ‘Cello Song’ reinterpretata dai Fontaines D.C.

Musica

Il 2022 si sta per chiudere e anche noi di Rockon abbiamo chiesto ai nostri redattori e fotografi la loro Best 5, i migliori...

Reportage Live

La 18° edizione del festival alle porte di Parigi

Reportage Live

Nella cornice suggestiva del Parco della Musica, il gruppo irlandese ha infiammato gli animi dei fan in una fresca serata d’estate.