Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tour

BLONDE REDHEAD: 5 date a Luglio, in concerto ad Arezzo, Padova, Bologna, Milano e Roma

Il 2 settembre è uscito Barragán, su Kobalt Music, ultimo disco dei Blonde Redhead, acclamato trio di NYC. L’album è stato prodotto e mixato da Drew Brown (Beck, Radiohead, The Books, Lower Dens, Sandro Perri) e registrato al Key Club Recording di Benton Harbor, Michigan e al The Magic Shop a NYC.

BLONDE REDHEAD

Venerdi 10 Luglio 2015 – Arezzo – Mengo Music Fest
Sabato 11 Luglio 2015 – Padova – Sherwood Festival (con God is an Astronaut)
Lunedi 13 Luglio 2015 – Bologna – Botanique
Martedi 14 Luglio 2015 – Sesto S. Giovanni (MI) – Carroponte
Mercoledi 15 Luglio 2015 – Roma – Eutropia Festival

[embedvideo id=”Qb1Ic9yiXQ0″ website=”youtube”]

Quando i Blonde Redhead si formarono, nel 1993, erano inizialmente un quartetto, ma dal 1995 in avanti, divennero l’indivisibile trio che tutti conosciamo, composto dai gemelli italo-canadesi Amedeo e Simone Pace e dalla studentessa d’arte giapponese Kazu Makino.

La loro musica degli inizi era oscurata dalle associazioni con la scena post-no wave/noise: il nome era preso da una canzone dei DNA di Arto Lindsay e i loro primi album erano pubblicati su Smells Like Records di Steve Shelley, il batterista dei Sonic Youth. A quei tempi, questi riferimenti avrebbero fatto pensare ad una band condannata ad inciampare nell’inospitale paesaggio post-grunge. Ma i Blonde Redhead sono ancora qui. E dopo 21 anni, è diventato ovvio che non abbiano mai fatto un album per la fama, o per soldi. Fanno musica semplicemente perché devono.

Barragán è uno degli album più freschi del catalogo dei Blonde Redhead, un nuovo percorso sonico dopo nove album in carriera. La reputazione della band è stata costruita sulla continua evoluzione delle proprie dinamiche sonore, e in questo senso Barragán non delude. È l’album più spoglio, essenziale e minimalista che Blonde Redhead abbiano mai fatto. I tremiti di tastiera analogica e i ritmi sfasati e sinuosi del batterista Simone Pace trascinano Kazu Makino e Amadeo Pace, due delle voci più distintive della musica indipendente. Le canzoni, tra le più sensuali e sorprendenti dei Blonde Redhead, mostrano un nuovo aspetto dei tre cantautori, e rendono per questo Barragán un fondamentale passo in avanti per una delle band di New York City più importanti delle ultime due decadi.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Musica

Foto di Marco Arici Dardust è approdato con la quarta tappa del suo tour Storm And Drugs Live al Carroponte di Milano.Una forza della natura...

Reportage Live

Foto di Virginia Bettoja Tutto esaurito per Francesco Motta, che è tornato sul palco alla fine di giugno per portare in giro per lo...

Reportage Live

Piero Pelù in concerto al Carroponte di Milano

Reportage Live

Foto di Roberto Finizio Tutto esaurito ieri al Carroponte di Sesto San Giovanni MI per La Rappresentante di Lista, la band palermitana capitanata da...