Connect with us

Hi, what are you looking for?

Reportage Live

Hugh Laurie e la Copper Bottom Band in concerto a Milano (17 Luglio 2014)

Dai più, tra i quali rientro anch’io prima di ieri sera, è conosciuto come lo scontroso Dr. House, il protagonista del fortunato medical drama made in Fox, ma Hugh Laurie ha una singolare “doppia vita”: oltre ad essere un bravissimo attore è anche un ottimo artista musicale, fuori dalle fittizie corsie d’ospedale.

Ho avuto il piacere di scoprirlo in una calda serata di luglio, troppo afosa per abbandonarmi ai concerti all’aperto che offre Milano, ho preferito assecondare la curiosità, oltre alla comodità della poltrona dell’Auditorium di Milano, dotatissimo di aria condizionata. Ne hanno beneficiato anche le mie orecchie e soprattutto il mio umore: Hugh Laurie è simpaticissimo, carismatico ed iperattivo, capace di trasmettere la stessa energia positiva dei grandi artisti internazionali, seppure il contesto intimo di un concerto per la platea di un Auditorium abbia il sintomatico vantaggio di ridurre il gap che può venirsi a creare nei grandi eventi.

Un viaggio nelle origini del blues e dintorni, passando per il jazz e la musica country, in un connubio di suoni che ricordano tanto i dischi degli Asleep at the Wheel, con commistioni e suoni che vengono da lontano. Sembrava quasi di essere a New Orleans, indietro di 70 anni ieri sera, nel retrobottega di qualche club all’epoca del proibizionismo, con rhum “spacciato” tra un pezzo e l’altro e giacche appese, e cravatte allentate per il troppo calore, e mani e piedi in movimento, a battere e a levare.

hugh-laurie-milano

Con la sua Copper Bottom Band, Hugh Laurie incarna il frontman perfetto, capace di dominare la scena, tra canto, ballo e assoli, valorizzando poi tutti i componenti del gruppo che compongono una grande squadra e che contribuiscono alla riuscita dello spettacolo: dalle seconde voci di Gaby Moreno e Miss Jean McClain, insieme ai compagni Herman Matthews (batteria), Mark Goldenberg (chitarra), Vincent Henry (clarinetto), David Piltch (contrabbasso) ed Elizabeth Lea (tromba, sì una donna alla tromba).

A Milano ci ha regalato più di due ore di show con i brani tratti dal suo primo lavoro, datato 2011, «Let Them Talk» e dell’ultima uscita discografica, «Didn’t It Rain», che comprende titoli che risalgono ai tempi dei pionieri del jazz, come Jelly Roll Morton, con I Hate A Man Like You o Kiss of fire (El choclo, un tango spagnolo) di Louis Armstrong, fino ad artisti come Dr. John, con Wild Honey ed Alan Price degli Animal, con Changes.

L’unica data italiana ce la siamo goduta a Milano, ma il tour europeo continua, toccando Budapest e l’est Europa, e continuando in Germania. Per tutte le date consultare il sito: http://hughlaurieblues.com/live.htm

HUGH LAURIE – scaletta Auditorium Milano – 17 Luglio 2014

Iko iko
Let the good times roll
Evenin’
Buona sera signorina
What kind of man are you
Day and night
Kiss of fire (El choclo)
So damn good
Electric chair
You don’t know my mind
Wee smoker’s dream
Lazy river
Didn’t it rain
St james infirmary
Louisiana 1927
Wild honey
I hate a man like you
I wish I knew how it would feel
Such a night
Green green rocky road
– – – – – – – – –
Changes
You never can tell

Stefania Clerici
Written By

Milanese, classe 1983, sono appassionata di musica, cinema e cultura pop. Adoro viaggiare, mangiare, dormire, viaggiare, ballare, sorridere e fare l'amore. Oltre a scrivere di musica su Rockon sono digital producer per il tuo canale tv preferito. Amo il rock in tutte le sue forme, i gatti, fotografare il cibo che mangio (e lo faccio da anni, non per moda social) e perdermi per le vie delle città che non conosco. Bulimica di serie tv, collezionatrice di vestiti, scarpe, borse e tutto ciò che può entrare in una grossa cabina armadio puoi chiedermi di tutto e ti darò la risposta che cerchi (altro che Google e il libro delle risposte!), basta non domandarmi: “qual è il tuo artista preferito?”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...