Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

Widowspeak – All yours

WIDOWSPEAK2015  Captured Tracks

Dedicato a chi vuole scappare dalle turbolenze delle città e vivere appieno la natura e la vita rallentata. Robert  Earl Thomas e Molly Hamilton, nel mondo della musica Widowspeak  – coppia artistica e di fatto – hanno capito l’antifona e dalla natia Brooklyn si vanno a rifugiare tra le selve dell’Hudson Valley, sull’East Coast Newyorkese e da qui finalmente danno fondo al loro istinto musicale, quel freschissimo pop folkly targato 60,s che si fa ascoltare come un balsamo leggiadro.

Lei alla voce e lui alla chitarra, il duo presenta il suo nuovo disco, All yours, dieci tracce color panna e coerenze “stagionate” che fanno la fortuna di ascolti rilassati e persi dentro immaginazioni “boschive”, un mix di ballate e shake dagli aromi flower power che tessono ricordi e pacatezza.

La scelta di andare a viver agli antipodi del rumore, fa si che i Widowspeak possono esternare quella melodia da tempo ricercata, quella prosaica luminescenza fielding che culla l’ascoltatore e lo fa sognare, e in questi dieci episodi c’è l’imbarazzo della scelta di come volare via con la mente, magari “chiedendo un passaggio” alle onde sospiranti di Narrows, alla spennata notturna Stoned, alle vibration beat di Borrowed world e Coke bottle green  oppure abbassare la saracinesca degli occhi e prendere l’alto con Hands, comunque una scelta variegata di prim’ordine come via d’uscita da ogni tipo di stress quotidiano.

Uno spicchio di cielo a disposizione di tutti.

[embedvideo id=”d-VwToVbt4M” website=”youtube”]

Written By

Giornalista che crede che la musica sia la via maestra di tutto per arrivare al tutto.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...