Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

PAOLO SAPORITI – Paolo Saporiti

paolo-saporiti

OrangeHomeRecords

Il recupero delle proprie radici è un percorso pieno di imprevisti, strade impervie e di sperimentazioni. Questo ce lo ha insegnato il mito per eccellenza “Ulisse” e in tempi più recenti tornando alla musica il primo Bob Dylan elettrico con quel “Bringin it all at home”. Concettualmente Saporiti, per il suo primo disco in italiano, il quinto della sua produzione, decide di abbandonare l’inglese per l’italiano.

La stessa scelta della fotografia messa in copertina, nella quale sono raffigurati il bisnonno ed il nonno fa da apripista ad un disco che per tutti i trentasei minuti è nostalgico e di color seppia  Il risultato è ottimo. Prodotto musicalmente da Xabier Iriondo in “Paolo Saporiti” sono presenti dodici brani dal sapore folk cantautorale introspettive ed intime, nelle quali Saporiti si libera dei suoi fantasmi e si permette di dire liberamente ciò che pensa, senza troppi filtri.

Musicalmente siamo dalle parti di un folk sperimentali, dato che Iriondo, oltre a produrre, suona basso fuzz, mahai metak, waraku, field recordings e elettronica, strumenti essenziali per dare un fondamentale sostegno a brani cantati ora con voce soffusa, ora con aggressività, tra ballate, chitarre arpeggiate, qualche richiamo allo stile di Edda e tanta passione. 

Written By

Vittorio Lannutti, ricercatore/sociologo delle migrazioni, counsellor, con una grave, cronica ed irreversibile dipendenza da rock.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Interviste

“Bisognava dirlo a tuo padre che a fare un figlio con uno schizofrenico avremmo creato tutta questa sofferenza” è il nuovo progetto discografico di...

Recensioni

Orange home Profondo, intenso e… disturbante. In queste tre parole si racchiude il senso del quarto lavoro di Paolo Saporiti. I brani de “L’ultimo...