Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

Il Pinguino Imperatore – Domeniche alla periferia dell’impero

ilpinguinoimperatore2016 Stormy Weather

Non è difficile definire l’esordio dè Il Pinguino Imperatore, Domeniche alla periferia dell’impero come una delle cose più interessanti che l’underground umbro possa esprimere in questi frangenti. Dieci tracce colorate a zig zag tra timbri ed estetiche di varie fatture, un rock teatrale, robuste iniezioni di progressive, letterature, sghiribizzi, citazioni a go go e una tecnica esecutiva a “otto stelle” introducono il disco verso ascolti interessati e affamati di novità “eccentriche” da sbranare in quattro e quattr’otto.

Sì, la formazione di Assisi col prog sa intendersi bene, la loro prosopopeica elettrica è all’insegna dello stupore, della ricerca sonora e delle traiettorie espressive incontrollabili, panacea per cultori esigenti di quei voli pindarici senza confini, di quella lunatica enfasi che oltre al valore simbolico carica nell’orecchio di chi presta attenzione quell’irrealtà poetica che da sempre accompagna sognatori e amori illusionistici.

Dicevamo dieci tracce per una tracklist magnetica, brani “colti” nell’inverosimile che colgono il segno dei tempi e pezzi come i contrappunti convulsi (emerge un bel Carmelo Bene nell’aria) La barba, la sperimentale isoscele di Mediterranea, lo stupendo funkyes Zappiano Cenni a cinaski o la botta di vita rock impazzita Cul de sac, tracce che anche quando sono oramai passate sotto il lettore da un pezzo, lasciano nell’aria quel bel senso di “indiavolato” che ti da autonomia per tutto il restante della giornata. Promosso!

[embedvideo id=”KMfafhR-qTU” website=”youtube”]

Avatar
Written By

Giornalista che crede che la musica sia la via maestra di tutto per arrivare al tutto.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...