Connect with us

Hi, what are you looking for?

Video

ONEMANPIER: guarda in anteprima il video “Il serpentone”

“Il serpentone” (Boogie Records) nasce da un’idea di OnemanPier (Pierpaolo Menegazzo) tra il salotto e la cucina durante il periodo del lockdown. Giuseppe Fiori, bassista di Rezophonic ed EgoKid, amico e “collega”, dopo aver ascoltato il brano durante il periodo della quarantena, resta molto colpito da “Il Serpentone”, tanto da decidere di collaborare al pezzo in prima persona, registrando alcune parti elettroniche e curandone la produzione.

Nasce così questa esperienza sonora, frutto di un’amicizia consolidata ancor di più durante questo periodo di sosta forzata. Lavorando fianco a fianco, OneManPier e Giuseppe decidono di chiudere e confezionare al meglio il pezzo, sotto la guida esperta di Antonio Polidoro al “BlapStudio” di Milano.

Come ciliegine sulla torta compaiono i camei di MegaHertz (Morgan, Bluvertigo, Gazzè, Battiato..) al theremin, Vittorio Ondedei alias Ruben Camillas come narratore e introduttore al video e il piccolo dialogo finale gentilmente concesso da Francesco Mandelli (il “nongiovane” di Mtv) tratto dal primo episodio cinematografico de “I Soliti Idioti”.

Un brano molto italiano, che racconta la voglia di viaggiare, di fare strada, di non fermarsi, di godere delle piccole gioie.. e il “serpentone” forzato tra gli scaffali e i prodotti dell’Autogrill ne diventa il simbolo.

“Attitudine punk, poesia e vita quotidiana”.

OneManPier è lo pseudonimo di Pierpaolo Menegazzo, cantautore, ukulelista e pittore di Cittadella (Pd). Attivo dal 2010, ha realizzato tre dischi autoprodotti, una manciata di singoli e svariati concerti in tutta Italia. Ha condiviso il palco e/o collaborato artisticamente e musicalmente con diversi artisti come Roberto “Freak” Antoni (storico leader degli Skiantos ed inventore del Rock Demenziale), Dandy Bestia, Omar Pedrini, Sasha Torrisi, Pizza (di Radio 105), Mimosa Campironi, Elisa Minari, I Camillas, Auroro Borealo e molti altri.

La sua musica è diretta, semplice, schietta e ricorda vagamente e per attitudine il punk rock; allo stesso tempo però, vuole essere anche poetica, normale e quotidiana… un piccolo pezzo di mondo in cui tutti possano riconoscersi o specchiare le proprie esperienze ed emozioni.

“…E la poesia viene servita come un caffè, al bar, di prima mattina…”

https://www.instagram.com/onemanpier/?hl=it
https://www.facebook.com/onemanpier2in1/

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Musica

A due mesi dalla scomparsa del ribelle per eccellenza del punk italiano, Roberto “Freak” Antoni, storico leader degli Skiantos, due personaggi hanno deciso di...