Connect with us

Hi, what are you looking for?

Playlist

Crepaldi ci consiglia 7 brani per vivere fuori dalla propria stanza

E’ uscito lo scorso 5 Febbraio il nuovo singolo di Marco Crepaldi, “Oceano”.

Il brano, pubblicato per Mc Music e distribuito da Music Raise, è uno spaccato interiore dell’artista che si mette a nudo raccontando una storia d’amore ma anche e soprattutto ciò che maggiormente lo tormenta.

Ho scritto questo brano al piano elettrico – racconta Crepaldiun pomeriggio di inverno, con l’intento di raccontare immagini e sensazioni della vita a trent’anni attraverso una storia d’amore. Un blues inquieto e scuro, che racconta il confine ed il contrasto fra ciò che realmente siamo e ciò che vorremmo essere. Oceano come percezione di immensità dove ogni cosa si perde in un vuoto profondo , nel mare delle cose, rasentando il dimenticatoio. Un urlo di pancia che cerca di evitare questo crudo impatto”.

Ecco la sua playlist per chiudere i pensieri fuori dalla stanza:

ANNA E MARCO – LUCIO DALLA

La luna osserva questa storia di periferia.Amo Bologna, ho sempre sostenuto che se Roma è la mia mamma , Bologna vorrei fosse la mia sposa.Due ragazzi uniti nel sogno di andare via dai quartieri satellite per raggiungere il centro della città, come fosse una meta lontana, una terra promessa.Una avrebbe voluto morire, l’altro andarsene lontano:il fatto che si trovino a camminare mano nella mano li rende invincibili ed eterni anche agli occhi di un ragazzo che li osserva quarant’anni dopo.

DOLCENERA – FABRIZIO DE ANDRE’

Genova o la si ama o la si odia, io amo toccarla piano, quando si ferma il treno e un raggio di sole mi sveglia bussando sulle mie palpebre dopo aver trafitto la tendina.Mi piace carezzare i suoi difetti, guardarla in punta di piedi ,con un leggero senso di vertigine. Grazie Genova che non sei come le altre, non hai pianura e resti così autentica.

MALEDETTE MALELINGUE – IVAN GRAZIANI

Le sue storie raccontano la provincia in maniera autentica, quel mondo così diverso da me che allo stesso tempo mi coccola e mi affascina. La giovane Federica che ama un uomo sposato ,in un paese troppo piccolo dove il bar è tribunale di sentenze spietate. Da chitarrista non posso che amare tutta la discografia di Ivan.

SEMPRE E PER SEMPRE – FRANCESCO DE GREGORI

La mia Roma vorrei che sapesse mantenere il sapore di una volta, quel sapore che forse ho più percepito e idealizzato ascoltando i racconti dei miei genitori riguardo San Pietro, il quartiere Trionfale e lo stadio Olimpico.Non riesco a non pensare a questo brano quando mi affaccio la notte dal mio balcone al settimo piano e vedo una parte di città che nel sonno prova a rimanere immutata nel tempo.

DI TANTO AMORE – IVANO FOSSATI

A mio avviso uno dei brani più belli che siano stati mai scritti.Viaggio,scrivo,respiro,vivo e muoio per amore,lo osservo in tutte le sue forme e le sue dinamiche ,dal letto sfatto in una stanza clandestina di un motel a gli occhi dei bambini,dai temporali estivi alla soporifera quiete invernale. Grande ispirazione. Se sono da sempre un po’ nomade lo devo sopratutto all’ amore.

LA NUOVA STELLA DI BROADWAY -CESARE CREMONINI

Adoro Cesare che trovo il cantautore contemporaneo più geniale.Questo brano fa viaggiare a mille la mia fantasia,mi fa guardare il mondo con occhi più lucidi e cercare nelle cose quel pizzico di stravaganza che non fa male.

VIVERE – VASCO ROSSI

Avrei voluto scrivere questo brano,ogni volta che lo ascolto un brivido mi attraversa.Mi suona come un inno che unisce tutti,con un ritornello tipo mantra e un assolo di chitarra elettrica pazzesco.Non oso immaginare l’intensità di un ipotetico provino chitarra e voce.

Avatar
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...