Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tour

FANFARLO: in concerto Sabato 12 Maggio a MILANO

DOPO LA LORO SPLENDIDA ESIBIZIONE PRIMA DEGLI ARCADE FIRE A BOLOGNA NEL 2009 ALL’I-DAY FESTIVAL, TORNANO CON UN NUOVO DISCO ROOMS FILLED WITH LIGHT CHE LI PRESENTA IN UNA NUOVA SPLENDIDA VERSIONE CHE ABBANDONA LE ATMOSFERE PIU’ ACUSTICHE DI RESERVOIR PER BUTTARSI A CAPOFITTO NELLA RICERCA TRA ROCK ELETTRIFICATO, ELETTRONICA ED ISPIRAZIONI ARTY-WAVE ALLA TALKING HEADS!

FANFARLO
Opening Act: Le Man Avec Les Lunettes
Sabato 12 Maggio 2012
Milano – Magazzini Generali
Via Pietrasanta, 14
Apertura porte Ore: 19.30 – Inizio Concerti Ore: 20.00
prezzo del biglietto: 15 euro + diritti di Prevendita
Prevendite attive su www.ticketone.it su www.bookingshow.it e su www.ticket.it

Dopo il successo di Reservoir, disco di debutto datato 2009, i Fanfarlo tornano sulla scena musicale con un nuovo disco, Rooms Fiiled With Light. Prodotto da Ben Allen (Animal Collective, Deerhunter, Gnarls Barkley) e mixato da David Wrench (Bat For Lashes, Everything Everything, Beth Orton) Rooms Filled With Light è uscito il 28 febbraio negli USA e arriverà in Italia in primavera. Anticipato dal singolo Deconstruction, il nuovo disco si scosta completamente dall’album di debutto. Ad uno stile alternative-pop-rock si inseriscono chiari rimandi alla Talking Heads ed Arcade Fire, dove le chitarre acustiche sono state sostituite da quelle elettriche, mentre sintetizzatori e campionatori hanno preso il posto di mandolini e campanelli.
Adorati da David Bowie (“I Fanfarlo hanno quella particolare capacità di creare una musica esaltante, che al tempo stesso è benedetta da una deliziosa malinconia”) la band è in grado di coniugare le melodie pop scandinave di Simon Balthazar (cantante, inglese di adozione ma di origini scandinave) con un’impronta americana ed albionica, creando un pop orchestrale dai sussulti wave.
Atmosfere ipnotiche ed eleganti, minimalismo ed improvvisazione caratterizzano la nuova vena artistica dei Fanfarlo, alla ricerca di intense sperimentazioni sonore. Come definisce lo stesso Simon “To me the record is really about what a weird and intense experience it is just to be alive and try to make sense of the modern world with all its bewildering pressures and possibilities” .
Fanfarlo: Simon Balthazar (voce, chitarra, sassofono), Cathy Lucas (violino, tastiere, cori), Justin Finch (basso), Amos Memon (batteria), Leon Beckenham (tromba, tastiere)

[youtube id=”26_J5vaoXVU” width=”600″ height=”350″]

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Dischi

‘Generations’ è il secondo lavoro solista di Will Butler, seguito di ‘Policy’ e del live album ‘Friday Night’ di due anni fa. Willl è...

Musica

Jónsi, il chitarrista e cantante dei Sigur Rós, ha comunicato sul suo profilo twitter che è guarito dal Corona Virus. Il testo, accompagnato da...

Musica

Articolo di Serena Lotti Al giorno di quaraantena numero 14 abbiamo un pò perso di vista il senso della realtà. Tra video chiamate con...

Musica

La musica dal vivo è stata una delle prime ‘vittime’ dell’emergenza virus. A partire da domenica 23 febbraio, infatti, a cascata, sono stati annullati...