Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

PALETTI – Dominus

“…che sorpresa hai avuto con me, non te l’aspettavi non dire di sì…”
Estrapolando questa frase dal suo contesto originale e associandola all’esordio solista di Paletti possiamo dire che non c’è spiegazione migliore per descrivere la sensazione che abbiamo provato nel venire a conoscenza della nuova avventura del cantante bresciano.
Pietro Paletti, già noto per essere voce e basso dei The R’s, ha deciso di dare vita a questo progetto parallelo di musica cantautorale. 
E’ stata davvero una piacevole sorpresa, un fulmine a ciel sereno che ha illuminato questo 2012.
 Un side-project in cui sono coinvolti anche gli altri The R’s, ma che musicalmente si posiziona in un altro punto dello scacchiere musicale. 
Innanzitutto per l’utilizzo dell’italiano e pure per la scelta di sperimentare, fondendo insieme vari generi.
Paletti si muove tra il cantautorato classico dei grandi autori italiani degli anni 70 e le varie sfaccettature della nuova scena indie-folk americana degli anni 00. 
“Dominus” è il racconto appassionato di una generazione figlia del benessere, orientata verso un futuro sempre più precario, ma pronta ad affrontare le sfide che la vita le porrà di fronte.

Pietro nelle sue canzoni racconta di fatti personali nei quali l’ascoltatore riesce ad immedesimarsi e lasciarsi trasportare condividendo le stesse emozioni.
La canzone di apertura, “Adriana”, è un dialogo tra una ragazzo e una ragazza in cui si discute del proprio rapporto e della voglia di un di confronto sincero.
“Tricerebrale” è una canzone in cui Pietro descrive con ironia se stesso e i dubbi che lo tormentano. Da questo brano è stato tratto un divertente video.
Si passa così a “Il geco”, una cavalcata rock psichedelica ed ipnotica.
“Raccontami di te” è una perla di rara bellezza, il ritrovato rapporto con il padre raccontato per mezzo di ricordi ed immagini. Una ballata dal sapore esotico, atmosfere sognanti e una coda alla Beirut.
L’EP si chiude con “Alla mia età” una ballata in cui Pietro sfoga le sue paure e le sue incertezze sul futuro sapendo però di poter contare di avere una persona al suo fianco.
Il colpo di fulmine è stato istantaneo, non innamorarsi dei brani di questo disco è decisamente faticoso. Promosso a pieni voti sia per quanto riguarda i testi sia per i pregevoli arrangiamenti. 
Paletti ha tutte le carte in regola per diventare davvero importante.

Andrea Castellan

Clicca qui per scaricare gratuitamente “Dominus” -> http://paletti.bandcamp.com/album/dominus

[youtube id=”Mpr0GdIi80M” width=”600″ height=”350″]

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Festival

Come ogni anno torna puntuale l’appuntamento con uno dei festival più attesi dell’estate lombarda: Ambria Music Festival, che ormai è pronto per la XVI...

Concerti

Avrà inizio il 7 febbraio dalla Latteria Molloy di Brescia il tour di Paletti per la presentazione di “SUPER”, il nuovo disco di inediti pubblicato il...

Dischi

Paletti, al secolo Pietro Paletti, nasce il 24 agosto del 1980 in provincia di Brescia. Suona la tromba dall’età di sei anni e la...

Festival

Il 21 giugno 2014 il non-plus-ultra della musica cantautorale italiana si incontrerà con l’elettronica di fama internazionale. Per un giorno e una notte Asti...