Connect with us

Hi, what are you looking for?

Video

ANNA BELLE: guarda in anteprima il video “St. Valentine”

Scrivere una canzone a San Valentino e chiedere “Colpiscimi, colpiscimi! Fammi innamorare!” … un po’ come scrivere una lettera a Babbo Natale. Ma tutti dovremmo restare un po’ bambini: perché l’amore è una cosa seria ma richiede ironia.

Anna Belle. Coltiva una grande passione per la musica sin dall’infanzia ascoltando i suoi miti: Joan Baez, Eva Cassidy, i Beatles, Suzanne Vega, Stan Getz, Lucio Battisti. È forte fin da subito il desiderio di suonare le canzoni dei suoi artisti preferiti. All’età di 7 anni riceve in regalo la prima chitarra che suo nonno costruisce su misura per lei e all’età di 9 riceve finalmente tra le braccia la prima vera chitarra acustica. Inizia così il suo viaggio: un nomadismo musicale che spazia dal country al pop passando per il rock e la bossanova.

Erratico in apparenza, contaminato e sempre libero, il mosaico musicale inizia a comporsi lentamente: Anna Belle comincia a scrivere le prime canzoni nell’età dell’adolescenza e le custodisce gelosamente. All’età di 20 anni la cantautrice lascia l’Italia: passando per la Spagna approda a Londra dove inizia a dedicarsi alla produzione di eventi culturali e di moda. Si aggiunge una nota di varietà alla creatività dell’artista: la fotografia, la moda e l’arte diventano un modo per realizzare fantasie, per giocare con l’immaginazione. Londra le offre uno scenario in fermento e culturalmente vivace: jam session e workshop con artisti provenienti da diverse parti del mondo.

Anna Belle continua a scrivere: nel suo monolocale, nelle camere d’hotel, nelle metro, durante i viaggi in treno e in aereo. Il viaggio continua tra Parigi, Milano e NYc e gli incontri in questo triangolo saranno determinati per la cantautrice. Primo fa questi quello con l’artista Luz Maria Jaramillo (Marni): la designer e pittrice di origine colombiana è la prima ad ascoltare le canzoni di Anna Belle e a darle il primo vero incoraggiamento, a seguire poi l’incontro cruciale con Francesco Sacco (Cult of Magic), eclettico compositore e musicista, al quale affida la produzione dei brani: ne esce Blue Belle.

Al suo esordio da cantautrice l’artista racconta in un EP vagamente noir e dal sapore orchestrale i suoi ultimi anni blue con brani pop dal retrogusto vintage immersi in un’atmosfera sospesa. St. Valentine è il primo singolo che ne anticipa l’uscita: la copertina e il video sono ispirati dalla cantautrice stessa che ne affida l’art direction a Federica Brambilla.

https://www.facebook.com/AnnaBelleLiberati/

Avatar
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...