Connect with us

Hi, what are you looking for?

Playlist

I 5 brani preferiti dei Basiliscus P

E’ uscito a settembre un nuovo capitolo dal titolo “Magenta” (Tuma Records / The Orchard) del progetto made in Sicily dei Basiliscus P.

La band di Messina ci regala un singolo che si articola con un incedere claudicante che alterna esplosioni e implosioni e nel finale trova una chiusura strumentale benaugurante e potente con un rossore come colore dominante: magenta di sera bel tempo si spera. L’estate che finisce così, con un brano che sa di concerti all’aperto, macchinate infinite con le persone giuste e disturbanti post-sbronza psichedelici. 

Il brano anticipa un nuovo disco di prossima pubblicazione dal titolo “Spuma“, figlio della pandemia e rifinito in uno studio ricavato all’interno di un ex Forte militare di fine ‘800. I brani di questo album, di cui “Magenta” è un primo assaggio, sono nati da lunghe sessioni di improvvisazione in sala che poi sono state sviscerate e riarrangiate al forte, sotto la guida di Marco Fasolo, leader dei Jennifer Gentle e produttore tra gli altri di I Hate My Village e Bud Spencer Blues Explosion.

E come sempre abbiamo chiesto loro quali sono stati 5 brani particolarmente significativi per il progetto, ed ecco com’è andata.

Motorpsycho “The Wheel”

Se c’è un gruppo per noi fondamentale, sono i Motorpsycho. E se c’è un brano che per noi è fondamentale, è questo. L’abbiamo ascoltato così tante volte che ne conosciamo ogni singola nota, ed è stato fonte d’ispirazione per qualsiasi cosa abbiamo fatto. L’esplosione tra la prima parte e la seconda è da manuale della musica!

Dinosaur Jr “Sludgefeast”

I Dinosaur Jr sono tra i nostri gruppi preferiti, il sound di chitarra potente, gli incastri di Lou Barlow e Murph e la svogliatezza di Mascis sono un qualcosa di unico. Li abbiamo visti live e Marco è rimasto sordo per due settimane, ma col sorriso stampato in faccia: è ciò che cerchiamo di realizzare nei nostri live!

Frank Zappa “Willie the Pimp”

In una top five non può mancare un brano di Zappa. Federica aveva questo pezzo anche come suoneria del telefono: il marasma creato da tutti gli strumenti, i continui soli di chitarra che per tutti i 9 e passa minuti non annoiano mai, sono unici. Ma d’altronde, stiamo parlando di Frank Zappa, non ci sarebbe bisogno di dire altro.

Area “L’elefante Bianco”

C’è stato un periodo in cui l’abbimao anche coverizzata, ma solo in sala prove perché abbiamo sempre avuto paura di, in qualche modo, usurpare il mito. Il prog anni ’70 italiano per noi è stato sempre una grande ispirazione, e gli Area su tutti.

Colour Haze “Mountain”

Infine, ultimo (ma non per importanza) brano che ci accomuna è “Mountain” dei Colour Haze. Un altro gruppo che ci ha dato molta ispirazione e che ha per noi spinto tanto per farci diventare quello che siamo oggi. È anche uno dei primi brani che abbiamo coverizzato, anzi da qualche parte dovrebbe anche esserci il video!

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Network

instagram logo
facebook logo
twitter logo
flickr logo
youtube logo

Instagram

Nessun Inchino Finale Festival
28 Gen 23
Segrate
Galeffi
28 Gen 23
Bologna
Hot Chip (djset)
28 Gen 23
Bologna
La SAD
28 Gen 23
Nonantola
Santi Francesi
28 Gen 23
Pozzuoli

Scopri anche...