Connect with us

Hi, what are you looking for?

Playlist

7 brani per ballare, nonostante tutto, secondo Dorian Kite

Un videoclip che abbraccia la storia di un futuro possibile, ma necessariamente da evitare si lega alle metriche e alle suggestioni che escono dalla penna di Dorian Kite nel suo nuovo singolo “Sangue Misto”, disponibile su tutte le piattaforme digitali e su youtube.

Per il lancio del videoclip ufficiale, Dorian Kite ed il suo team si sono affiancati a “Retake Roma”, un movimento, no-profit e apartitico, impegnato nella lotta contro il degrado,nella valorizzazione dei beni comuni e nella diffusione del senso civico. Insieme a Retake Roma, l’artista ha lanciato una call to action diretta al suo pubblico, invitandolo a compiere un atto ecologico filmando il tutto nelle proprie stories di Instagram. La musica, come sempre, può essere un catalizzatore che va oltre le “semplici melodie”.

Sangue Misto”, infatti, è un brano in cui l’artista romano critica con immagini e parole crude il processo di industrializzazione con conseguente distruzione dell’ambiente ad opera dell’uomo. Quest’ultimo, da una parte, viene descritto come avido e disinteressato dello sfruttamento compulsivo delle risorse terrestri e del vicino esaurimento delle stesse. Dall’altra, Sangue Misto è l’unione della parte buona e generosa dell’essere umano, quella che si prende cura degli altri e dell’ambiente in cui vive, e la sua parte cinica, egoista e avida, incentrata unicamente sul profitto a discapito di tutto ciò che lo circonda.

Il significato di Sangue Misto – racconta Dorian Kite – ruota attorno alla storia di due ragazzi provenienti dallo stesso pianeta ma posti su due linee temporali differenti: è lo stesso mondo, ma vissuto in maniera quasi opposta dai protagonisti. Il sangue misto che lega la coppia è lo stesso che lega l’uomo alla propria Terra: da qui, l’idea di dare una lettura dell’amore come attaccamento verso il proprio pianeta. Con questa canzone dal punto di vista ecologico non voglio dare una soluzione ma sto facendo una descrizione, in maniera artistica, del problema. Secondo me, il primo passo per superare appunto un problema è comprenderlo. Il video è proprio la sintesi perfetta di questo mio pensiero”.

Park Hye Jin – I DON’T CARE



Per iniziare niente di meglio di una perla tech house coreana.

Paul Kalkbrenner – Square 1



Cassa dritta accompagnata da soffici emozioni.

Justin Bieber – Yummy



Gradevolmente leggera, 3 minuti di spensieratezza.

HVME – Goosebumps



Remix dance della hit di Travis Scott, molto interessante.

Feed Me – One Click Headshot



Un tuffo nel 2010 con uno dei produttori dubstep più colorati di sempre.

Louyah – 9mm



Questa è la hit di un amico americano, un sound pazzesco!

Bearson, Ashe, ford. – Get Lost – Ford. Remix



E per finire un brano Lo-Fi dal ritmo più movimento tipo una pioggerella con il sole.

Avatar
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...