Connect with us

Hi, what are you looking for?

Interviste

Intervista a YAMATT: un normale supereroe con le Nikes

di Thanks For Choosing

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Yamatt, al secolo Mattia Galvani, rapper dall’animo indie, videomaker con i capelli rossi che ha di recente pubblicato un nuovo singolo dal titolo “Nikes” in cui, come un moderno Forrest Gump, rincorre i suoi sogni senza permettere a niente di fermarlo. Abbiamo parlato con lui della scena milanese, video e molto altro….

Abbiamo visto che c’era parecchia gente al release party che hai fatto a Milano, com’è andata? Esiste ancora una scena rap a Milano? Chi ne fa parte?
L’evento è andato molto bene, tutti si sono divertiti e il video con il singolo sono piaciuti molto! Non credo ci sia ancora una vera e propria scena rap, c’è una grossa rete di artisti.

Che poi, tu sei da considerarti un rapper?
Ma….secondo me ognuno va definito per ciò che più fa, a me piace creare, organizzare, in generale, il rap per me è un modo di esprimersi come altri, mi piace che sia molto diretto ed efficace.

Quel vecchio modello di Nikes è ancora in commercio?
Si, l’anno scorso è pure uscita la limited edition di Kendrick Lamar.

Ci racconti del fasi di lavorazione del singolo?
È nato 1 anno fa, su un loop di batteria, due mesi fa ho deciso di lavorarci e ho passato nottate in saletta (studio cantina) con Luca Mezzadra, a sviluppare la base e il testo, intanto pensavo a come fare il video e avevo questa idea della corsa, all’inizio come animazione, poi aprendo Netflix alle 4 del mattino ho visto il titolo di un film “Forrest Gump” e mi è subito venuta in mente la sua lunga corsa.

Com’è occuparsi dei propri video rispetto a lavorare su quelli degli altri?
Sapere esattamente ciò che vuoi, mentre quando lavori per gli altri devi essere bravo a capire cosa vogliono loro.

E invece, scrivere per sé, rispetto a scrivere per altri? (come è stato per Sem&Stènn magari)
Vale lo stesso discorso dei video, tu sai che messaggio vuoi dare, quando scrivi per qualcun altro, o anche solo in un pezzo di un altro, devi capire cosa sta cercando di comunicare ed essere pertinente in ciò che dici.

Prossimi step?
Per ora: nuovo singolo, nuovo video.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...