Connect with us

Hi, what are you looking for?

Musica

Goldie rivela l’identità di Banksy: è Robert del Naja dei Massive Attack?

Banksy è un artista e writer inglese, considerato uno dei maggiori esponenti della street art. Il vero nome dell’artista non è noto: si sa tuttavia con certezza che è cresciuto a Bristol. Le sue opere sono spesso a sfondo satirico e riguardano argomenti come la politica, la cultura e l’etica.

Dopo un accenno fatto involontariamente durante un’intervista dal musicista britannico Goldie i sospetti degli scorsi mesi potrebbero essere confermati: Banksy, l’uomo dei famosi graffiti sarebbe Robert Del Naja dei Massive Attack, la famosa band trip hop di Bristol.

“Non per mancare di rispetto a Robert, che è un grande artista…”. Robert? Robert chi? Un brivido e la prontezza di cambiare subito argomento. Ma la frittata forse è fatta. Goldie, famoso produttore di drum and bass, icona dell’elettronica britannica, era ospite di un programma radiofonico quando l’argomento si è spostato sulla mercificazione dell’arte di Banksy e lì è scappata la gaffe.

Il nome confermerebbe quello che si sospetta da tempo quando lo scorso anno il giornalista Craig Williams del Daily Mail aveva condotto un’indagine in cui metteva in parallelo i lavori di Banksy con le date dei Massive Attack o i dj set di Del Naja nelle città in cui i graffiti erano comparsi. Secondo l’inchiesta di Williams l’artista sarebbe in realtà opera di un collettivo guidato da Del Naja.

Ciò malgrado, sulla reale identità di Banksy continuano i confronti e i dibattiti, e nessuno sa ancora con certezza chi si nasconda dietro quel nome; è stato speculato anche che Banksy in realtà si tratti di una donna, o di un collettivo di sette artisti riuniti sotto lo stesso nome. Secondo uno studio condotto dal Mail on Sunday nel 2008, tuttavia, l’elusivo artista britannico sarebbe Robin Gunningham, già studente della Bristol Cathedral Choir School; i risultati di quest’inchiesta sono stati confermati dagli studiosi della Queen Mary University di Londra che, servendosi del cosiddetto «profilo geografico criminale», mutuato dalle tecnologie usate dalla polizia per ricercare i criminali, anche hanno fatto corrispondere l’identità di Banksy a Gunningham.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Cinema

BANKSY – L’ARTE DELLA RIBELLIONE rivela la storia di Banksy, dalle origini in una sottocultura criminale fino alla sua ascesa come leader di un...

Video

Il visual EP “Eutopia” dei MASSIVE ATTACK è disponibile anche nella versione italiana. I tre video, già pubblicati su youtube, che trattano i temi...

Musica

Articolo di Serena Lotti Al giorno di quaraantena numero 14 abbiamo un pò perso di vista il senso della realtà. Tra video chiamate con...

Festival

È naturale che vent’anni di musica stiano così bene in un unico cartellone. E non solo. Oggi il Primavera Sound Barcellona 2020 presenta il...