Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

The Floating Ensemble – SOAR

the-floating-ensemble2016 Costello’s

Si viaggia a fianco di un equilibrio di suoni e colori con la giusta alternanza di belle sensazioni. SOAR  dei The Floating Ensemble ha la padronanza e una evidente maniera di manovrare suggestioni emotive con una discreta perseveranza alle “visioni”, nove placente sonore rarefatte che prendono da respiri Nashiani Looking back, Spark, Let me see, e pizzichi math Shining days, The winter fire, Sudden flare la loro essenza vitale, una bella mescolanza di caratteri che appassiona e fa muovere cuori e culi.

La band di Imola crea una punteggiatura che introduce sostanzialmente elementi e nuovi “codici” nell’underground, e, oltre un disco di alito internazionale, ha la concezione sonica decisamente estemporanea, una “relazione profonda” con la sensualità dei dischi fabbricati per resistere  e non per passare quei dieci minuti di innocua presenza stereo. C’è sempre un valido motivo per rimanere incollati ad una tracklist, uno di questi è proprio qui.

[embedvideo id=”HXLwXZsK4HM” website=”youtube”]

Avatar
Written By

Giornalista che crede che la musica sia la via maestra di tutto per arrivare al tutto.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...