Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

Sine Frontera – Restiamo umani

sinefrontiera2015 Indiebox Music

C’è la voce di Vittorio Arrigoni, il cooperante pacifista ucciso a Gaza ad aprire il nuovo disco del combo mantovano dei  Sine Frontera, Restiamo Umani, un lavoro che sciama parole e “rossori” di fede e cuore lungo undici tracce che scottano di combact folk, reggae, respiri Balcanici, profumi Irish e Mediterraneo, tracce che stimolano il cervello e pulsano di “rivoluzione”.

Molti diranno il “solito disco casinaro da centro sociale”, ma altrettanti diranno che menomale che nella musica c’è ancora chi pensa e suona per “gli altri di serie B”, e queste ballate, queste coscienze saltellanti e illuminate fanno bene allo spirito e scuotono (per quanto possano scuotere) inebetite masse di umanità benpensanti con le “maniglie dell’amore” come salvagente da piroscafo.

Per caricare l’anima ( tra le molte) il moto in levare di Mar dei migranti, il groppo in gola La musica del vento e il vento balcanico che spira e scompiglia il cuore in Balkan, per farsela scoppiare – l’anima – tutto il resto.

[embedvideo id=”0RrUHFSoS6c” website=”youtube”]

Written By

Giornalista che crede che la musica sia la via maestra di tutto per arrivare al tutto.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Reportage Live

Manu Chao in concerto all'Esedra di Palazzo Te, guarda le fotografie del concerto che si è tenuto a Mantova.