Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

ALICE TAMBOURINE LOVER – Naked Songs

Go Down Records
Messi in stand-by gli Alix, la cantante Alce Albertazzi si dedica a questo side project, insieme al suo compagno di vita Gianfranco Romanelli. Il duo si dedica ad un blues scarno, elettrico e contemporaneo. “Naked songs” suonato esclusivamente con chitarre elettriche, acustiche e dobro, un basso e un tamburello, riesce a coniugare il blues delle radici con quello reso contemporaneo da Mark Lanegan, dalla prima PJ Harvey e dai lamenti degli Alice In Chains. La Albertazzi, come si sa dotata di una gran voce, stupisce per come riesca abilmente ad adottare le sue corde vocali al folk-blues in maniera efficace talvolta con falsetti, altre con acuti. Nel suo cantato si incrociano diversi stili da quello della Joplin alla stessa Harvey, passando per Rickie Lee Jones, in particolare nel blues-noise di “Shall I walk around”, ma il suo stile alla fine non risulta mai derivativo, perché ha una voce plasmabile alle varie situazioni. Gli arrangiamenti poi sono tutti efficaci nel sostenere la sua calda voce, come il wah wah di “Candy cars” su cui la sua voce decisa e flebile, quando è necessario, si erge. “Angel’s gone” ha il fascino dell’unplugged degli Alice In Chains, come “Let desires come” è il perfetto incrocio tra lo stoner ed il blues grazie ad un blues tirato e circolare. Le ambientazioni rese in “Pills of fire” hanno un’aria familiare e le ambientazioni del Neil Young acustico, mentre la title track è forgiata da una ballata pop blues che scende molto in profondità. Li aspettiamo dal vivo, possibilmente in piccoli club per creare un’atmosfera emotivamente raccolta.

Vittorio Lannutti

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Interviste

di Stefania Clerici Marta Tenaglia è una cantautrice milanese che esordisce oggi con il suo primo singolo Bonsai, pubblicato da Costello’s Records, distribuito da...

Concorsi

La Go Down Records festeggerà sabato 12 dicembre 2015 i suoi 12 anni di attività al Bloom. Sul palco del famoso live club di Mezzago...

Metal

Forse in pochi ricorderanno l’ormai lontano progetto veneziano degli Euthanesia e non a tutti sarà capitato di vivere l’esperienza dei live fulminei e violentissimi...

Recensioni

Go Down Records Il blues del duo bolognese si è fatto più soffuso e mantrico, accarezzando terrenti leggermente psichedelici. “Like a rose” terzo lavoro...