Connect with us

Hi, what are you looking for?

Dischi

ALICE TAMBOURINE LOVER – Star Rovers

alice-tambourine-lover-star-roversGo Down Records

Partire dal blues del Delta per seguire le evoluzioni che hanno percorso le dodici battute è la missione che si è posta il duo formato da Alice Albertazzi e Gianfranco Romanelli. Gli Alice Tambourine Lover con “Star rovers” pubblicano il loro secondo lavoro, ma i due artisti sono vecchie conoscenze dell’indie italiano con il progetto Alix, ma utilizzano questo side-project per occuparsi esclusivamente della loro passione per il blues e per i suoi contorni.

Nei nove brani in scaletta, infatti, la matrice di riferimento sono sempre le dodici corde scarne ed essenziali, come lo si suonava nel Delta, ma attorno ad esso vengono costruiti dei tratti sonori affascinanti che portano verso territori di confine, rispetto allo stesso blues. “Gipsy mind”, infatti, ha il sapore di una circolare ballata proto-grunge.

La Albertazzi non ha mai nascosto la sua passione per i Velvet Underground, tre anni fa, infatti, fu la regista di quel bell’esperimento con i bambini “The voices factory”, e così omaggi al gruppo di Lou Reed e soci sono evidenti nella ritmica pungente di “Temptation” e nelle malinconie con tratti psichedelici di “Rainy rainy”. “Falling deep” ha il pregio di intersecare in modo dialettico il folk inglese con un blue morbido che evolve verso tratti intensi e profondi, mentre “The sweet smelling road” va progressivamente in velocità, lanciando schegge soniche a destra e a manca.

Avatar
Written By

Vittorio Lannutti, ricercatore/sociologo delle migrazioni, counsellor, con una grave, cronica ed irreversibile dipendenza da rock.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Anteprima

Drive e’ il nuovo video di The Wild Scream, un semplice racconto “on the road” dei 3 giorni di registrazioni passati alle Officine Underground...

Concorsi

La Go Down Records festeggerà sabato 12 dicembre 2015 i suoi 12 anni di attività al Bloom. Sul palco del famoso live club di Mezzago...

Recensioni

Go Down Records Il blues del duo bolognese si è fatto più soffuso e mantrico, accarezzando terrenti leggermente psichedelici. “Like a rose” terzo lavoro...

Recensioni

Go Down Records Nonostante la giovane età, questi sei ragazzi hanno gli occhi rivolti al passato, quello dei sixties psichedelici. “Cosmic pyre”, esordio su...