Connect with us

Hi, what are you looking for?

Reportage Live

SKUNK ANANSIE, la prima in Italia: adrenalinico rock al Forum di Assago


Articolo di Stefania Clerici | Foto di Roberto Finizio

Grande concerto ieri sera a Milano degli Skunk Anansie, per la prima delle tre date del tour italiano di “Black Traffic”, il loro ultimo album pubblicato lo scorso settembre su etichetta Carosello. Dopo il grande successo del 2011 con “Wonderlustre” e il successivo tour sold out, gli Skunk Anansie sono tornati nel nostro Paese con nuovo disco e un nuovo tour, entrambi rigorosamente all’insegna del rock e dell’adrenalina pura. Partiti il 6 novembre dal Portogallo, concluderanno il tour europeo il 1 dicembre a Londra, dove il sold out è già una certezza da più di due settimane.

Il live di Assago parte un po’ in ritardo rispetto al previsto: sono da poco passate le 21.30 quando sul palco del Forum salgono la chitarra di Ace, il basso di Cass Lewis e la batteria di Mark Richardoson, insieme a Skin, l’artista dalla potente forza alchemica che dà la voce alla band.

Un’intro strumentale ci catapulta nel concerto, fin da subito all’insegna del rock sfrenato, con pezzi tratti principalmente dagli ultimi due album, con grande uso dell’elettronica, ingrediente che sempre più spesso hanno inglobato nel DNA e che continua ad essere uno degli aspetti più sperimentali ed innovativi della band. Un video ci introduce allo show: una camera car a velocità elevata passa per le strade trafficate, giungendo ad un semaforo che obbliga uno stop: prima rosso, poi giallo ed infine verde!


Come le luci che illuminano il palco diventano color smeraldo, il concerto ha inizio! La voce di Skin è superlativa, l’energia che sprigiona la sua persona altrettanto, il live prende da subito una piega empatica che si corona con “Weak as I am” che vede protagonista la frontwoman del gruppo in uno stage diving in cui tutto il pubblico è coinvolto in prima persona al supporto. Segue poi un altro pezzo forte del gruppo “Hedonism”, cantata a squarciagola dalla folla del
Forum, che ben gradisce le malinconiche ballad ad intervallare il puro rock sprigionato dai brani più famosi come “I can dream” e lo storico successo di “Charlie big potato”.

Il live sta volgendo al termine quando Skin ringrazia il suo pubblico: “In tempi di crisi so che permettersi un biglietto per il nostro concerto è diventato un lusso: grazie per la fiducia!” sono le parole che chiudono la prima parte dello show, per poi lasciare spazio al primo encore che vede protagonisti altri famosi brani degli Skunk Anansie: “Secretely” e, per il secondo encore, “You saved me”. Dopo poco le 23.30 le luci si spengono: 2 ore di concerto in cui gli Skunk hanno dato tutto, confermandosi una delle band più interessanti della scena dell’electronic rock internazionale. Per chi se li fosse persi a Milano, stasera replicano a Roma e domani a Jesolo!

Clicca qui per vedere tutte le foto degli SKUNK ANANSIE o guarda lo slideshow qui sotto.

Set List
Skankheads
I will break
I Believed
God Loves Only You
Hero
Twisted
I’ve had enought
My Ugly Boy
Weak as I m
Hedonism
Our summer kills the sun
This is not a game
Over the love
I can dream
Spit you out
Sad Sad Sad
Charlie big potato
____________
Tear the place up
Secretly
Little babu swastika
____________
You saved me
Satisfied

Avatar
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Concerti

Comunichiamo che i due show di SKUNK ANANSIE programmati per il 15 e 16 novembre 2020 sono stati rischedulati al 2021. Si terrà un...

Musica

Skunk Anansie: dopo gli show italiani della scorsa estate, la band capitanata da Skin torna nel nostro paese SKUNK ANANSIE domenica 15 Novembre 2020...

Reportage Live

Questo 2020 concertistico comincia con una chicca, ovvero il concerto di Alex Band e la sua versione dei The Calling, band one hit wonder...

Reportage Live

Introduzione e foto a cura di Davide Merli Bruciava ancora tantissimo il cuore dei fans milanesi quell’improvviso annullamento del concerto di febbraio per problemi...