Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tour

YOUNG THE GIANT: protagonisti sul palco del Primo Maggio ed esaurite le 2 date italiane di Roma e Milano

TUTTO ESAURITO PER LE DUE DATE ITALIANE DELLA NUOVA RIVELAZIONE DEL POP-ROCK AMERICANO, CHE SARA’ PROTAGONISTA ANCHE DEL CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO A ROMA IN PIAZZA SAN GIOVANNI, COME UNICO OSPITE STRANIERO!

YOUNG THE GIANT

Mercoledì 2 Maggio 2012
ROMA – LOCANDA ATLANTIDE
Via Dei Lucani, 22
Apertura porte ore: 21.00 – Inizio concerto ore: 22.15
CONCERTO ESAURITO, NON SARANNO DISPONIBILI BIGLIETTI IN VENDITA IN CASSA

Giovedì 3 Maggio 2012
MILANO – TUNNEL
Via Sammartini, 30
Apertura porte ore: 20.00 – Inizio concerto ore: 21.30
CONCERTO ESAURITO, NON SARANNO DISPONIBILI BIGLIETTI IN VENDITA IN CASSA

Gli YOUNG THE GIANT scrivono una sorta di rock’n’roll melodico e sublime che spicca per la sua grandezza. Dalle percussioni sconvolgenti e il coro di “My Body” al fervore malato d’amore di “Cough Syrup”, al pop solare uptempo di “I Got”, il quintetto californiano debutta con una collezione di canzoni che annunciano la nascita di una nuova e grande band.

[youtube id=”UAsTlnjvetI” width=”600″ height=”350″]

Gli YOUNG THE GIANT suonano grandi canzoni con grandi idee e non sono per niente timidi in questo. In possesso di una grande capacità compositiva, solitamente propria di musicisti molto più esperti, i membri della band hanno un’età compresa tra i 20 e i 22 anni.
Composti da Gadhia, Jacob Tilley (chitarra), Eric Cannata (chitarra/voce), Payam Doostzadeh (basso) e Francois Comtois (batteria/voce), gli YOUNG THE GIANT presentano un set di idee musicali molto diversificato, tanto vario quanto il loro background etnico: indiano, persiano, inglese e franco-canadese. Condividono una raffinata sensibilità e sono tutti nativi di Orange County (California). Se il loro suono è così brillante è perché suonano insieme dai tempi dalle scuole superiori. “Noi tutti abbiamo iniziato a scrivere musica quando eravamo molto giovani”, ricorda Gadhia. “Quando avevo 16 anni pensavo fosse interessante suonare nei bar di Orange County. E’ stato interessante avere quell’età e vedere come la musica funzionava. Tutti si stringevano agli altri, era una grande comunità di amici”
La band registra l’EP “Shake My Hand”, una raccolta di sette brani che include una versione di “Cough Syrup”, versione divenuta una delle favorite della radio KROQ. Forte del nuovo seguito, la band intraprende un tour nel 2009 e cattura l’attenzione di Roadrunner Records. Dopo aver aperto lo show dei King Of Leon alla House Of Blues di Chicago la band firma, nell’agosto 2009, un contratto con la Roadrunner Records.
Gli YOUNG THE GIANT si trasferisce in un appartamento a West Hollywood ,utilizzato sia come abitazione che come spazio creativo. È qui che la band inizia a lavorare con il produttore Joe Chiccarelli, noto per aver collaborato con i White Stripes, The Racounteurs e My Morning Jacket, gruppi amati dalla band.

Avatar
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Concerti

Il celebre artista STING completa il cast musicale di questa edizione straordinaria del Concerto del Primo Maggio, esibendosi dal suo studio a Londra! “Il lavoro...

Festival

Venerdì 1 maggio, dalle ore 20.00 alle 24.00, in diretta su Rai3 e in contemporanea su Rai Radio 2, andrà in onda un’edizione straordinaria...

Festival

In seguito al protrarsi dell’emergenza COVID-19, l’appuntamento del Concerto del Primo Maggio di Roma cambia totalmente il suo format mantenendo però intatta la volontà di trattare...

Reportage Live

Articolo di Stefania Clerici | Foto di Davide Merli Dopo un’assenza di 5 anni dal nostro Paese (erano stati nel 2014 al concerto del...