Connect with us

Hi, what are you looking for?

Festival

SCARPE ROTTE Festival 2015: la quarta edizione dal 24 Aprile al 3 Maggio a Mestre (Venezia)

SCARPE ROTTE… Festival 2015
Festival della Resistenza di ieri e delle Resistenze di oggi
MESTRE (Venezia)
dal 24 Aprile al 3 Maggio 2015
presso Forte Marghera, Forte Carpenedo e Forte Mezzacapo
INGRESSO GRATUITO

Ricordare la Resistenza di ieri, perché rischiari il cammino alle Resistenze del presente. Essere un ponte – un festoso, vitale e coloratissimo ponte – tra due fondamentali ricorrenze civili come il 25 Aprile e il Primo Maggio. Tra la Festa della Liberazione dalla barbarie nazifascista e la Festa dei Lavoratori. Tra gli ideali di libertà e democrazia che animarono la lotta partigiana e nutrirono la Costituzione nata da quella lotta, e le motivazioni per cui qui e ora siamo chiamati a rinnovare e attualizzare quegli ideali nel pesante scenario di contraddizioni che vediamo e viviamo ogni giorno.

Programma SCARPE ROTTE… 2015

Venerdì, 24 Aprile 2015
21:00 YERBAGüENA
21:30 – 23:00 MODENA CITY RAMBLERS

Sabato, 25 Aprile 2015

21:00 – 22:00 MOZOLTOV
21:30 – 23:30 LA BANDA DI PIERO

Domenica, 26 Aprile 2015
21:00 – 22:00 THE ATOM TANKS
21:30 – 23:30 LA TROBA KUNG-FU’

Lunedì, 27 Aprile 2015
21:30 – 23:00 STORIE DI NOI TANTI lettura teatrale con musica dal vivo

Martedì, 28 Aprile 2015
21:00 – 23:30 PHARMAKOS

Mercoledì, 29 Aprile 2015
21:00 – 22:00 SIMONE ULISSE SCHIAVO
21:30 – 23:30 JACK CANTINA & Magma Flux

Giovedì, 30 Aprile 2015
21:30 – 23:30 HERMAN MEDRANO & The Groovy Monkeys

Venerdì, 1 Maggio 2015
21:00 – 22:00 RIO TERA’
21:30 – 23:30 SKA J

Sabato, 2 Maggio 2015
21:30 – 23:30 CISCO

Domenica, 3 Maggio 2015
21:30 – 23:00 SPRING BOY spettacolo teatrale di Woodstock teatro

Per tutti gli eventi, incontri, conferenze, cinema e altro clicca qui

Scarpe Rotte… torna per la quarta volta, e squadra e formula che vincono non cambiano.
La memoria che si eleva dal mero livello della celebrazione e della commemorazione e diventa festa, musica, incontro, scambio, contaminazione: di generi di spettacolo, di linguaggi e contenuti. Le ragioni da portare avanti, in questi spigolosi anni di crisi, viaggiando “in direzione ostinata e contraria” ma traendo forza e argomenti dallo spirito di quei “ribelli della montagna” che seppero ridarci la democrazia. Le generazioni che si incontrano, si conoscono più a fondo e si passano il testimone di ideali nobili e di principi che non conoscono prescrizione. Ma anche la sacrosanta voglia di divertirsi, stare insieme, condividere la riflessione come l’allegria nell’ambito di spazi unici, preziosi e affascinanti, di beni irrinunciabilmente “comuni” quali sono i Forti del campo trincerato di Mestre.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Streaming

Con il 2021 i Modena City Ramblers festeggiano il trentesimo anniversario dalla loro formazione e quale migliore occasione per celebrarlo se non la festa di San Patrizio? Il 17 marzo...

Dischi

L’8 maggio 2020 Universal Music Italia pubblica, a 15 anni dall’uscita, l’album “APPUNTI PARTIGIANI” della storica band emiliana. Numerosi gli artisti italiani ed internazionali...

Interviste

di Arianna Caracciolo Il tour che prende il nome dall’ultimo disco “Riaccolti”, un particolare progetto che si lega al precedente album “Raccolti” e al...

Reportage Live

Articolo di Roberta Ghio | Foto di Lara Bordoni Si conclude al Teatro dal Verme di Milano il tour Riaccolti in Teatro dei Modena...