Connect with us

Hi, what are you looking for?

Festival

Lumen Boutique Festival: dal 22 al 24 luglio a Bassano del Grappa (Vicenza)

Esattamente un mese dopo il successo del Lumen Music Festival (dal 22 al 26 giugno a Spark Vicenza), arriva il Lumen Boutique Festival a Bassano del Grappa da venerdì 22 a domenica 24 luglio 2022 nell’incantevole Villa Angaran San Giuseppe, a due passi dal centro cittadino.

Questa sarà la seconda edizione di un’esperienza nuova per Lumen Festival, con la versione Boutique prossima a tornare in scena dopo l’esaltante esordio del 2021. Come suggerisce il termine, l’edizione “Boutique” del Lumen Festival si distingue per il suo carattere più intimo, per l’attenzione al dettaglio e all’estetica, dove la centralità non è data tanto all’avere sul palco l’artista in cima alle classifiche, quanto più al creare un ambiente accogliente e di piacevole scoperta, Lumen Boutique Festival è musica a non finire, con concerti, djset e afterparty.

Ma è anche mercatiniristorantistreet food e i talk pomeridiani. In poche parole, è l’appuntamento da segnare subito in agenda per un weekend indimenticabile. 

LUMEN BOUTIQUE FESTIVAL – il programma

A dare il via alla serie di concerti che animeranno le serate del weekend saranno venerdì 22 luglioDumbo Gets Mad, duo psych-pop che farà tappa a Bassano del Grappa nel contesto di una tournée internazionale e che ha ottenuto particolare fama in Italia nell’ultimo anno grazie alla partecipazione nell’album del rapper Marracash, rimasto per mesi in cima alle classifiche nostrane. In apertura, ad accendere la serata saranno i The Acid Eye, band vicentina che si ispira agli immortali The Doors e si esibirà grazie alla vittoria del concorso per giovani musicisti “Articolo 27” organizzato dal Comune di Vicenza. A fine serata non si va tutti a casa, anzi: c’è l’afterparty dal titolo Jesus Loves Disco, un frizzante format di musica elettronica nato proprio a Bassano del Grappa, che farà ballare la stessa Bassano fino all’1 di notte.

Sabato23 luglio la giornata si aprirà alle 18 con un interessantissimo talk dal titolo “Street Art: Non è solo una scritta sul muro” con Paul Serliana, artista che dipinge archi palladiani in giro per il vicentino e Freak of Nature, nome d’arte di Federica Agnoletto, artista veneta che con la street art lancia un messaggio di sostenibilità ambientale e contro l’abbandono urbano. Subito dopo, il via ai concerti: sarà il turno della band Studio Murena, band a cavallo tra il jazz e l’elettronica e fresca dell’esibizione al celebre Mi Ami Festival di Milano su cui la critica è concorde: hanno talento da vendere. Ad aprire le danze sarà invece Visconti, ventenne che ha appena pubblicato per l’etichetta padovana Dischi Sotterranei il suo primo album, DPCM, figlio della pandemia e della complessità della Generazione Z: nei suoi brani l’urgenza del post-punk trova un’insolita e vincente miscela con la forma cantautorale. 
A traghettare il pubblico tra la sera e la notte sarà l’afterparty a cura degli FDP Sistema, collettivo di dj veneti con base a Londra dalla profonda cultura musicale, che offriranno una selezione molto accurata di brani senza vincoli di generi: dal dub/roots reggae fino alla italo-disco e alle hit nascoste del passato tra funky e disco.

Domenica 24 luglio ancora una volta si comincia presto: dalle19 a dare il via alla serata sarà il talk dal titolo “Netflix Politics: chi detta l’agenda nell’era dei social”, organizzato in collaborazione con Will Italia (community di informazione digitale che conta oltre 1,3 milioni di persone) e che vedrà sul palco Paolo Bovio (responsabile comunicazione Will Italia) e Martina Carone (coordinatrice comunicazione Quorum/YouTrend e docente universitaria). 
A seguire, ancora una volta protagonista la musica nella serata di chiusura del festival: la grande attesa sarà per Auroro Borealo, performer, cantante, autore che si contraddistingue da sempre per l’ironia e l’irriverenza dei suoi brani e della sua attitudine. Sarà uno show divertente ed indimenticabile: chiedere a chi lo ha visto al Lumen Festival in Campo Marzio a Vicenza nel 2019! 
Prima di lui da non perdere i Crema, band nata da I Camillas. Tre voci che si intrecciano su melodie gommose e adesive, mentre i piedi battono il tempo senza accorgersene. Infine spazio a Caleydo, giovane artista vicentino a metà tra il rap e il cantautorato che sta raccogliendo un importante successo di critica e pubblico.

LUMEN BOUTIQUE FESTIVAL – la location

La location è quella della meravigliosa Villa Angaran San Giuseppe, a due passi dal centro di Bassano del Grappa. Villa Palladiana costruita nel 1590, dal 2015 è gestita da tre cooperative e ripensata come polo di inclusione sociale, per le persone e il territorio. Dal 22 al 24 luglio il suo magnifico parco, i suoi ristoranti, i suoi volontari sono pronti ad accogliere il Lumen Boutique Festival!

L’ingresso è con offerta libera a partire da 2€.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Festival

Dopo 7 edizioni, un percorso in continua crescita e un anno di stop forzato, Lumen Festival riparte nel 2021 più forte che mai, in...

Interviste

Se è vero che in Italia il jazz rap non è ancora diffuso come dovrebbe, è anche vero che qui esistono tantissimi artisti che...

Video

In anteprima esclusiva su Rockon, ecco il nuovo videoclip dei Naftalina, storica pop punk band di Forlì tornata alla ribalta dopo tanti anni di...

Festival

Settimo anno per il Lumen Festival: buona musica, tendenze, stile e tante, tante novità! Una nuova edizione ancora più incentrata sull’esperienza, per ballare, cantare...