Connect with us

Hi, what are you looking for?

Reportage Live

Le foto e il racconto del concerto di JACK SAVORETTI (e Jack Jaselli) a Milano

Articolo di Stefania Clerici – Foto di Roberto Finizio

C’era un tempo in cui le serie tv scoprivano nuovi talenti, andando a sfornare uno stuolo di attori, registi e produttori che avremmo poi (ri)visto al cinema. Oggi il meccanismo si è invertito, l’arte di fare tv (di qualità) è diventata nobile e sempre più professionisti del grande schermo si impegnano in progetti per il piccolo (o addirittura piccolissimo – pensiamo alle produzioni originali per il web made in Netflix), in cui budget sempre più cospicui vengono investiti nel cachet delle star. Non potendo però permettersi colonne sonore con Madonna o i Coldplay, gli artisti emergenti del panorama musicale internazionale hanno trovato un buon trampolino di lancio per ottenere visibilità mondiale in poco tempo e su un ampio bacino, basti pensare al potere distributivo di un Grey’s Anatomy o Sons of anarchy.

È da questo mondo che viene Jack Savoretti, cantautore nato a Londra ma di origine italiana (padre ligure, mamma britannica), l’artista pop soul che apre il mese di settembre dell’Estathè Market Sound di Milano.

La serata si inaugura con uno showcase del milanese Jack Jaselli, fresco di lavoro in studio del suo nuovo album, registrato negli Stati Uniti, che ci scalda i cuori e l’atmosfera, subito dopo una pioggia torrenziale che aveva fatto odorare un possibile rinvio del concerto per maltempo.

jack-jaselli

Per fortuna smette di piovere prima che Jack Jaselli salga sul palco e la serata prende una bella piega: sulle magiche note di Christopher Columbus si respira aria nuova, qualche brano che anticipa il prossimo album in uscita, ed è subito ora di appoggiare la chitarra, lasciare il palco per l’ingresso di Savoretti.

Verso le 22.15 tutto è pronto per il secondo Jack della nostra serata, prima volta per me dal vivo con questo artista. Eravamo stati al suo concerto di Genova lo scorso maggio con l’amico Matteo, ma l’atmosfera di stasera è un po’ diversa: Jack non gioca in casa, per quanto a suo agio sul palco dell’Estathè, si deve conquistare il pubblico e i primi pezzi sono un’infilata di soul ruvido e graffiato, in cui ci permette di farsi conoscere.

Fatta amicizia con la platea, l’artista si concede a qualche dialogo, introducendo i pezzi proposti in scaletta, per lo più con brani tratti da Written In Scars, – ultimo lavoro del cantautore – senza dimenticare i grandi classici che l’hanno reso noto al grande pubblico, con le cover di mostri sacri di Dylan e Battisti.

Verso la fine del concerto sale sul palco anche Violetta Zironi, che, imbracciato l’ukulele, duetta con Jack su un paio di pezzi, partecipando alla conclusiva “Come shine a light”, a cui prende parte anche Jack Jaselli.

Sulle note della chitarra di Savoretti e della sua graffiante vocalità, si chiude uno dei più piacevoli concerti di questa fine estate a Milano. Le nuvole alte nel cielo oscurano la luna, ormai non più piena, della notte milanese: nel cuore il ritmo blues del sound di Jack, a cullare la fine di una serata davvero originale.

Stefania Clerici
Written By

Milanese, classe 1983, sono appassionata di musica, cinema e cultura pop. Adoro viaggiare, mangiare, dormire, viaggiare, ballare, sorridere e fare l'amore. Oltre a scrivere di musica su Rockon sono digital producer per il tuo canale tv preferito. Amo il rock in tutte le sue forme, i gatti, fotografare il cibo che mangio (e lo faccio da anni, non per moda social) e perdermi per le vie delle città che non conosco. Bulimica di serie tv, collezionatrice di vestiti, scarpe, borse e tutto ciò che può entrare in una grossa cabina armadio puoi chiedermi di tutto e ti darò la risposta che cerchi (altro che Google e il libro delle risposte!), basta non domandarmi: “qual è il tuo artista preferito?”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Video

Jack Savoretti ha pubblicato “Andrà tutto bene”, il suo primo brano in italiano. Il singolo è nato in una sessione di scrittura live su Instagram...

Festival

Ritorna Flowers Festival, la rassegna estiva, organizzata e promossa dall’associazione culturale Hiroshima Mon Amour e Cooperativa Culturale Biancaneve, punto di riferimento per la città...

Reportage Live

Articolo di Roberta Ghio | Foto di Giulia Manfieri “I liguri sono di due categorie: quelli attaccati ai propri luoghi come patelle allo scoglio che...

Dischi

A Milano dal 15° piano della Terrazza Martini Jack Savoretti presenta il suo nuovo album “Singing to strangers” (in uscita il 15 marzo), cantando,...