Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Musica

Tu chiamala se vuoi… ansietta da Sanremo

Minghi e Mietta, Albano e Romina, Baldi e Alotta,Lola Ponce e Giò Di Tonno, gli indimenticabili Jalisse… sono tantissime le coppie storiche che hanno calcato il palco dell’Ariston insieme: i più discussi di quest’anno sono Francesca Michielin e Fedez, in gara alla 71° edizione del Festival di Sanremo, con il brano “Chiamami per Nome”.

La canzone, scritta da Fedez e Francesca, insieme a Davide Simonetta, Alessandro Mahmoud, Alessandro Raina e prodotto da d.whale, segna il ritorno dei due artisti di nuovo insieme, dopo i successi di Magnifico” e “Cigno Nero”.
“Chiamami per nome” nasce dalla voglia di sancire un’amicizia e una fortunata collaborazione artistica nata durante il lockdown e che vede nel Festival l’occasione per unire i loro due mondi.

Li abbiamo incontrati questa settimana in una conferenza stampa virtuale, in cui entrambi, emozionati e contenti, hanno dato a caldo le loro impressioni pre-kermesse. La Michielin racconta che “Chiamami per nome è un manifesto dell’anno appena passato,” che l’ha messa a dura prova.. “È un brano leggero e sognante ma filantropico, una luce nei momenti di buio, e molto trasversale: una canzone d’amore, sì, ma anche universale, che ognuno può declinare un po’ come vuole. Da un punto di vista musicale è stato inoltre un esercizio di sottrazione, è molto minimale, lascia spazio alle emozioni”.

Aggiunge Fedez: “Il brano affronta principalmente le tematiche dell’amore, ma riflette anche le insicurezze del momento attuale, in cui siamo fortunati a vivere il grande privilegio della speranza”.

Pur essendo entrambi non nuovi sul palco più famoso d’Italia, la Michielin era già salita nel 2016 con il brano “Nessun grado di separazione”  e Fedez aveva accompagnato in qualità di manager pro bono Lorenzo Fragola nel 2015, sono visibilmente eccitati per l’esperienza che stanno per vivere insieme da qui a qualche settimana e una certa “ansietta” come dicono loro, devono pur combatterla: Francesca pratica yoga, Fedez la meditazione trascendentale della scuola David Lynch.

A chi chiede di più sul brano in gara, stanno molto attenti a non rivelare troppo: “sugli spoiler abbiamo già dato”, sottolinea Fedez,  protagonista di una situa scomoda quando ha pubblicato in una stories di Instagram con Leone un brevissimo pezzo del brano… La Michielin era già pronta a una potenziale squalifica, ma per fortuna la questione si è risolta senza spargimenti di lacrime e sangue.

Non ci resta quindi che aspettare il 2 marzo, quando finalmente li vedremo (e sentiremo) insieme all’Ariston… sarà di nuovo tutto Magnifico!

Written By

Milanese, classe 1983, sono appassionata di musica, cinema e cultura pop. Adoro viaggiare, mangiare, dormire, viaggiare, ballare, sorridere e fare l'amore. Oltre a scrivere di musica su Rockon sono digital producer per il tuo canale tv preferito. Amo il rock in tutte le sue forme, i gatti, fotografare il cibo che mangio (e lo faccio da anni, non per moda social) e perdermi per le vie delle città che non conosco. Bulimica di serie tv, collezionatrice di vestiti, scarpe, borse e tutto ciò che può entrare in una grossa cabina armadio puoi chiedermi di tutto e ti darò la risposta che cerchi (altro che Google e il libro delle risposte!), basta non domandarmi: “qual è il tuo artista preferito?”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Musica

Articolo di Stefania Clerici | Foto di Marco Arici È un gioco di parole, ma anche un sogno che si avvera: il giovane Alfa,...

Concerti

LA SAD dopo la partecipazione alla 74° edizione del Festival di Sanremo con il brano AUTODISTRUTTIVO ANNUNCIA IL SUMMERSAD TOUR 2024

Recensioni

Abbiamo ascoltato il decimo disco della storica band nata sotto il Cielo Di Torino e anche quello che loro avevano da dirci in merito:...

Festival

10 giorni di Musica e Parole tra le colline e i vigneti del Monferrato