Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cinema

CESARE CREMONINI racconta il film “Imola 2022 Live”. Storia di un successo genuino contro ogni cliché.

Racconto e breve riflessione a margine della prima milanese del film sull’evento show di Cesare Cremonini dello scorso 2 luglio a Imola (in proiezione nelle sale italiane il prossimo 10-11-12 dicembre).

Cesare Cremonini live al Cinema Imola 2022
Cesare Cremonini live al Cinema Imola 2022

Articolo di Marzia Picciano | Foto di Andrea Ripamonti

Premessa: non sono una fan dei film dei concerti. Il rischio di finire in una sorta di celebrazione dell’artista di turno, che a mio avviso spesso malcela un apologetico e ammiccante “mettere le mani avanti”, è dietro l’angolo oltre che segno della saturazione della produzione artistica, soprattutto dopo tanti anni di lavoro. È una chimera reale quanto più lo è l’avvicinarsi di un traguardo, ovvero l’aver raggiunto un livello tale di notorietà e consenso (quello, appunto, da più di 75mila persone raccolte in un solo luogo, storico, l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, per un concerto) che possa lasciare grandi incognite o peggio, temibili grandissime aspettative su cosa ne sarà poi del suddetto artista, in questo caso di un ragazzo di 42 anni di nome Cesare Cremonini. Farlo poi partendo dalle vie dello shopping di Milano, con tanto di red carpet, mentre impazza il climax natalizio tra mercatini, paillettes e attese snervanti per i regali comprati su Amazon, offre altre inaspettate insidie, come quella di affilarsi a una serie di situazioni che esploderanno necessariamente a fine anno, l’esasperata sbronza di un anno di fin troppi eventi per questo mondo e per questo nostro isterico Paese. 

Per quanto questo approccio sia stato e sarà quello che mi guiderà in ogni caso in questo genere di proiezioni, ho felicemente appurato di essere stata smentita nel caso della prima di IMOLA 22 Live, il film dell’ormai già storica performance di Cremonini dello scorso 2 luglio presso appunto l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, presentato a stampa e fan il 6 dicembre a Milano, cinema Odeon. Produzione Nexo Digital insieme a DNA Concerti, sarà proiettata nelle sale italiane nei giorni del 10-11-12 dicembre, e le prevendite sono già aperte.

Cesare Cremonini
Cesare Cremonini Imola Live 2022 al cinema Odeon di Milano foto di Andrea Ripamonti per www.rockon.it

Complice la presenza dell’artista in sala (?), come di una nutrita schiera di giovani, esaltatissimi adepti del verbo del cantante bolognese (oggi più avvezzo a portare giacche scintillanti e pantaloni metallizzati) con tanto di entrata trionfale con striscioni e cori che mi hanno riportato immediatamente ai giorni di occupazione del mio liceo, sprazzi di ribellione in architetture tardo fasciste, non ci si è trovati dinanzi un evento per la scena milanese ma anzi a un momento autenticamente pensato per i fan, per consolidare la community presente durante IL CONCERTO (altro grande presente è Ballo). Una piccola, grande festa di ringraziamento che darà il via a una tre giorni di revival e consacrazione dello show di Imola.

Cesare Cremonini Imola Live 2022 al cinema Odeon di Milano foto di Andrea Ripamonti per www.rockon.it

Gli eventi di quest’anno non sono stati troppi per Cremonini. Lui il 2022 se l’è costruito, come artista e imprenditore dello spettacolo ora diremmo, perché con 75mila presenze (e un totale di 450mila su tutto il tour) raggiungi il piccolo Olimpo delle divinità nazionali, quelle che riempiono ancora gli stadi, oggi primariamente rappresentate – a caso? – da altri corregionali di Cremonini quali Vasco e Ligabue, come a voler confermare il ruolo da sussidiario dell’Emilia Romagna quale cuore dell’industria e produzione italiana. Eppure, dopo un nuovo album (La Ragazza Del Futuro), Sanremo, il tour negli stadi, una produzione con Dalla (Stella di Mare), il progetto nelle scuole di periferia “Io Vorrei”, un triplo album live e 13 nuovi concerti fino ad arrivare ai duetti con Elisa, realizzare la sua Campovolo dovrebbe segnare un punto di arrivo importante e game changer per la carriera del rocker emiliano, proiettandolo definitivamente nella dimensione nazionalpopolare. E invece no. L’equazione, al netto delle giacche scintillanti e della forza da animale da palco che lo contraddistingue (non provate mai a parlare di perfomance statica con lui) non regge, anche se il film mette nero su bianco l’imponenza del palco e della folla (ripeto, più di 75mila persone) e dia prova concreta a presenti e posteri non solo della massa ma anche del coinvolgimento della stessa (non sfugge l’onda arancio blu delle fascette brandizzate). È il risultato di una carriera musicale non scontata, anzi, considerato il livello di mortalità da startup delle band: partito con un disco con un gruppo (i Lunapop) simbolo di un momento generazionale, quello dei trentenni- quarantenni, oggi si rivela, a sentire i cori dei liceali, incredibilmente trasversale e universale, affinando quindi una cifra stilistica che non ha eguali nel panorama italiano e che si è differenziata per stili e aspirazioni ad ogni album, come dirà Cremonini stesso nell’apertura “intervistato” da Luca Dondoni. Cremonini è genuinamente felice di questo risultato. Guarda il film come uno spettatore spostandosi di fila in fila, canta e balla alle sue stesse canzoni insieme ai sopracitati fan, insomma se non fosse che abbiamo uno schermo davanti e ci sia un lavoro di post produzione che rende il tutto ancora più coinvolgente potremo dire che stiamo assistendo ancora a Imola 2022 (io ho cantato, per dire). Colpisce quando ricorda con umile onestà a Dondoni i primi concerti non sempre riuscitissimi, le piazze aperte a tutti, in estrema sincerità parlando della sua crescita e oggi vero successo. Non sbaglia quando parla di costruzione di una comunità di fan in più di 20 anni, lo fa con un sincero amore che in troppi casi viene a mancare o si raffredda in una triste idolatria delle icone: in breve, lo spettacolo è lui e il pubblico lo sa.

Il film IMOLA 2022 LIVE è un giro in montagne russe (guidato da Gaetano Morbioli che ha seguito magistralmente tutte le riprese dell’evento) che tiene anche il più stanco degli spettatori attaccato al maxi schermo, manco fosse una finale dei mondiali e giocasse l’Italia. Lo è per chi è un fan occasionale o comunque apprezza Cremonini e lo è tantissimo per chi l’ha seguito incessantemente per un tour lunghissimo.

Quello che davvero ci lega a Cremonini è come dice lui, e io gli credo, i suoi lavori lo confermano, l’onestà intellettuale che lo lega a sua volta al pubblico, quel non poter sentire pressione perché è nella sincerità con questo che si trova la chiave del successo, quello che ha definito il suo mantra nella relazione con la fan-base, “evoluzione e coerenza” (e solo per questo io lo metterei a fare da spin doctor a diverse anime politiche oggi, perché ragazzi lui c’è riuscito e ora fa sicuramente il 40%).

Per questo, anche se non siete fan dei film dei concerti, ne resterete colpiti.

Written By

Dall’Adriatico centrale (quello forte e gentile), trapiantata a Milano passando per anni di casa spirituale, a Roma. Di giorno mi occupo di relazioni e istituzioni, la sera dormo poco, nel frattempo ascolto un sacco di musica. Da fan scatenata della trasparenza a tutti i costi, ho accettato da tempo il fatto di essere prolissa, chiacchierona e soprattutto una pessima interprete della sintassi italiana. Se potessi sposerei Bill Murray.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Network

instagram logo
facebook logo
twitter logo
flickr logo
youtube logo

Instagram

Caterina
27 Gen 23
Milano
Galeffi
27 Gen 23
Brescia
La SAD
27 Gen 23
Firenze
Nessun Inchino Finale Festival
28 Gen 23
Segrate
Galeffi
28 Gen 23
Bologna

Scopri anche...

Reportage Live

Il racconto della prima data di Cesare Cremonini a Milano e le foto della serata conclusiva del tour

Reportage Live

Grande successo ieri sera per la prima data bolognese del tour Indoor 2022 di Cesare Cremonini all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno. Una lunga...

Reportage Live

Foto di Andrea Ripamonti “Un nuovo tour negli stadi e un album di canzoni possono e devono offrire qualcosa in più rispetto a prima....

Dischi

Esce oggi, venerdì 25 febbraio, “LA RAGAZZA DEL FUTURO” (Virgin Records/Universal Music Italia) il nuovo attesissimo album di inediti di CESARE CREMONINI che segna il ritorno del cantautore...