Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Reportage Live

Musica, immagine, esperienza: i paesaggi sonori di DARDUST

Un percorso multistrato immersivo, dove suoni e colori si fondono in un un’esperienza spettacolare multisensoriale.

Articolo di Stefania Clerici | foto di Marco Arici

Il doppio live del 13 e 14 marzo a Milano che chiude il Duality Tour 2023 di Dardust, al secolo  Dario Faini è un percorso multistrato immersivo, dove suoni e colori si fondono in un’esperienza spettacolare multisensoriale che coniuga le due anime dell’artista, il pianoforte e la musica elettronica.

Protagonista della prima parte del live proprio il piano solo: sopra ad un cilindro magico che avvolge Dardust e il suo strumento, vengono proiettate immagini evocative di fiori, petali, uccelli, che lentamente vanno a comporre l’universo onirico spaziale di una veranda giapponese, attraverso cui viviamo i brani eseguito al pianoforte. Si susseguono le ore della giornata, le stagioni, tra tramonti assolati e notti di tempesta, in cui le note musicali dialogano con i visual in un turbine emozionante.

Dardust in concerto all’Auditorium di Milano, foto di Marco Arici per www.rockon.it

Alla fine del primo atto, con grande sorpresa della platea, Dardust invita sul palco Lazza, per suonare e cantare insieme la hit sanremese Cenere. Il giovane Lazza va ad accrescere il portfolio di artisti di cui Dardust è stato produttore, per un totale di 70 dischi di platino, che gli hanno valso la nomea di “Re Mida” dell’urban pop italiano: per citarne solo alcune, «Soldi» di Mahmood, «Riccione» dei Thegiornalisti e «Andromeda» di Elodie vengono da lui, e non solo: sotto i suoi mixer sono passati Alessandra Amoroso, Emma Marrone, Giusy Ferreri, Levante, Jovanotti e tanti altri.

Dopo un breve intervallo, la seconda parte del concerto è caratterizzata da un’atmosfera visionaria, con visual in stile manga che raccontano le avventure di un runner samurai ispirato a Miyazaki. Le citazioni stilistiche e musicali in questa nuova porzione di spettacolo si sprecano e fanno riferimento a tutto il pop degli ultimi decenni: da “The Last Emperor” di Ryuichi Sakamoto, a “Discovery” e “Human after all” dei Daft Punk, passando per Jean Michael Jarre, con il suono l’arpa laser con gli stessi effetti di luci dell’artista francese. Bastano due pezzi per trasformare l’auditorium in una grande festa di musica elettronica, dove si abbandonano i sedili di velluto per scatenarsi in piedi, facendo vibrare corpo e mente, sul ritmo colorato dei bassi e dei beat dell’elettro pop firmato Dardust.

Dardust in concerto all’Auditorium di Milano, foto di Marco Arici per www.rockon.it

Il viaggio verso le onde sonore più lontane coniuga bene le due anime dell’artista, compositore e poli strumentista ma anche visionario di suoni e produttore di novità musicali proteso al futuro: dopo le esperienze nei club europei tra Berlino e Amsterdam, ci auguriamo di vederlo tornare in Italia ad animare la nostra estate di festival.

Clicca qui per vedere le foto di Dardust in concerto a Milano o sfoglia la gallery qui sotto

Dardust
Written By

Milanese, classe 1983, sono appassionata di musica, cinema e cultura pop. Adoro viaggiare, mangiare, dormire, viaggiare, ballare, sorridere e fare l'amore. Oltre a scrivere di musica su Rockon sono digital producer per il tuo canale tv preferito. Amo il rock in tutte le sue forme, i gatti, fotografare il cibo che mangio (e lo faccio da anni, non per moda social) e perdermi per le vie delle città che non conosco. Bulimica di serie tv, collezionatrice di vestiti, scarpe, borse e tutto ciò che può entrare in una grossa cabina armadio puoi chiedermi di tutto e ti darò la risposta che cerchi (altro che Google e il libro delle risposte!), basta non domandarmi: “qual è il tuo artista preferito?”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Reportage Live

Dalla scuola di Amici alle hit del momento, il meritatissimo sold out del suo tour nei palazzetti: il viaggio dentro il mondo di Annalisa...

Concerti

foto di @larabordoni Kaos & Dj Craim tornano sul palco del Magnolia di nuovo insieme portando un live esplosivo, dopo ben 25 anni, di...

Musica

Articolo di Stefania Clerici | Foto di Marco Arici È un gioco di parole, ma anche un sogno che si avvera: il giovane Alfa,...

Reportage Live

Dardust si è esibito al Verdi di Firenze per l'ultima tappa del suo Duality Tour. Special Guest della serata è stato Samuele Bersani.