Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

OBLIVIANS – Desperation

obliviansIn the Red
Diamo un bentornato agli Oblivians, la band più dirompente nel panorama dell’indimenticabile garage-punk-blues degli anni ’90. Per chi era troppo giovane in quegli anni o per chi era distratto va ricordato che gli Oblivians, insieme alla Jon Spencer Blues Explosion, ai Gories, ai Chrome Cranks e poi ai Dirtbombs è stata la band che più di tutte è stata in grado di coniugare il blues più sporco e malato con le convulsioni punk e i richiami al soul-rhythm’n’blues.

A sedici anni da “…play 9 songs with Mr Quintron” e con in mezzo diversi progetti personali e condivisi con altri compagni di strada, il trio si è deciso a pubblicare un nuovo lavoro. In effetti la notizia non ha stupito più di tanto, perché già quattro anni fa il trio si era rimesso in pista con un tour condiviso con i Gories, anche loro riformati. In “Desperation” il trio riparte da dove li abbiamo lasciati, ma con un ritmo meno accelerato, d’altronde il tempo passa per tutti e reggere i ritmi di circa vent’anni fa non è più possibile.

Tuttavia, il trio non ha affatto tradito la sua devozione a certe sonorità come il garage-blues con le sue belle svisate (“Little war child”) o ancora il surf-blues grattugiato (“Pinball king”) o i tanti brani con una struttura boogie e le sue variazioni, vuoi più circolari e sincopate (“Loving cup”), vuoi più classico e contenuto (“Come e little closer”). Il trio si rende intrigante nello psycho-beat di “Back street hangout” e con “EM” si avvicinano ai primi Dirtbombs”, non dimenticando la sua passione per i Ramones (“Woke up in a police car”). Rincuora ascoltarli di nuovo e speriamo che presto potremo vederli dal vivo, pronti a scaricare l’adrenalina che a quarant’anni suonati abbiamo ancora dentro!

Written By

Vittorio Lannutti, ricercatore/sociologo delle migrazioni, counsellor, con una grave, cronica ed irreversibile dipendenza da rock.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Recensioni

Mom+Pop Finalmente il trio più esplosivo degli anni ’90 è tornato. È tornato più infiammato che mai. I cinquant’anni o giù di lì dei...

Recensioni

Area Pirata Nonostante sia un gruppo giovane The bidons ha ben compreso l’importanza delle radici, da cui non si può mai prescindere. Per il...

Festival

L’Associazione Culturale Kizmiaz, con il patrocinio del Comune di Catania,presenta: ZANNE FESTIVAL Rock, Arts and Nature www.zannefestival.com La manifestazione si svolgerà presso il Parco...

Recensioni

Go Down Records / Adrenalin Fix Cambiano leggermente passo gli ultimi assassini, rispetto ai lavori precedenti. Il garage rock’n’roll che predomina in “Wolf inside!”...