Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

Matteo UGGERI / Luca MAURI / Francesco GIANNICO – Pagetos

Boring Machines
L’ambientazione di queste melodie è autunnale e inducono nell’ascoltatore un misto di nostalgia e benessere. “Pagetos” è il quarto capitolo della saga degli elementi iniziata nel 2007 e ideata da una collaborazione fra Sparkle In The Grey e Maurizio Bianchi. In quest’ultimo lavoro Uggeri (tromba, batteria e registrazione d’ambiente) è presente in tutti i sei brani in scaletta, ma viene affiancato dagli altri titolari del disco, rispettivamente alla chitarra (Mauri) e al piano (Giannico). Il disco inizia con lo sgocciolio confortate di “Ground frost beeding”, nel quale il pianoforte e l’elettronica si alternano ad un violino ora in parallelo al piano, ora vibrante. “Galaverna” è un brano dotato di tocchi melliflui e grevi, con un’intensità che scema nel finale in maniera lenta ed inesorabile, a seguire la delicatissima “Icy leaves, che però è disturbata da suoni frastagliati. La sperimentazione è padrona in “Morning frost”, caratterizzata da melodie soffuse ed increspamenti, mentre con “Cold air” il trio raggiunge una profondità greve, che anticipa l’introspettiva e sentimentale “Melt”. “Pagetos” è un disco che si fa respingere ed amare, come una donna fatale, di cui aver paura, perchè ti scava molto dentro, ma che è allo stesso tempo irresistibile.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Interviste

di Stefania Clerici Marta Tenaglia è una cantautrice milanese che esordisce oggi con il suo primo singolo Bonsai, pubblicato da Costello’s Records, distribuito da...

Metal

Forse in pochi ricorderanno l’ormai lontano progetto veneziano degli Euthanesia e non a tutti sarà capitato di vivere l’esperienza dei live fulminei e violentissimi...

Recensioni

2015 Vox Recording Studio Da Reggio Emilia grandi inalate d’America per mano/suono/vita dei Four Tramps, una formazione che non fa altro che “rientrare” –...

Recensioni

Boring Machines Torna a farsi vivo Stefano Santabarbara, alias My dear Killer, a sette anni dall’esordio “Clinical shyness”. Tuttavia, in questi anni, dal punto...