Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

MATTEO CARMIGNANI – Le curve del buio

Matteo Carmignani

Lo scorso 20 ottobre (in numeri romani XX-X-XX come ci fa notare il cantautore) è uscito Le curve del buio, album a metà tra cantautorato e il pop-rock firmato Matteo Carmignani, cantautore nativo di Vinci ma attualmente residente in Veneto.

Un esordio piuttosto tardivo per un artista che però non è mai rimasto con le mani mani in mano: agli inizi degli anni Novanta, Carmignani è stato il fondatore degli Alkimia, rock-band toscana che successivamente si è trasformata negli Oronero. Poi, all’inizio del nuovo millennio, si è trasferito negli USA dove ha lavorato come architetto e contemporaneamente, con lo pseudonimo di Fishdump, ha dato vita al suo primo disco di musica elettronica ancora inedito dal titolo Diamonds.

Rientrato in Italia nel 2009, Carmignani si dedica alla famiglia e ad altri progetti personali fino a quando, nella primavera del 2019, dopo una lavorazione durata tre anni, comincia a concretizzarsi il disco che segnerà il suo esordio ufficiale e che è attualmente disponibile su tutte le piattaforme: Le curve del buio.

Le curve del buio è quello che potrebbe essere definito un disco di cantautorato pop nel senso più classico del termine. Diverse influenze sia pop che rock lo rendono interessante all’ascolto, a tratti frizzante, ma non in maniera eccessiva: si tratta pur sempre di un album introspettivo.

E a proposito di introspezione, uno degli aspetti più interessanti di questo esordio risiede nella penna di Carmignani che ci regala testi di una poesia quasi struggente e per nulla banale. 

I testi di Le curve del buio sono dialoghi dell’anima, esplorazione di sé, viaggi nell’interiorità più pura dell’essere umano. 

Testi di un tale spessore e una tale maturità non potevano che essere stati scritti che da un artista che la vita l’ha vissuta fino in fondo, tra alti e bassi, tra successi e sconfitte, gioie e dolori.

Chissà, forse è proprio questa la prima cosa che dovrebbe fare un artista: vivere.

Il mondo deve essere pieno di artisti che rinunciano a vivere proprio per amore stesso dell’arte. Ma allora, di che cosa potrebbero mai parlare costoro?

Matteo Carmignani, con questo esordio, è la dimostrazione più lampante di quanto sia invece la vita ad essere funzionale all’arte, e non il contrario.

Giunti a questo punto, speriamo un giorno di poter ascoltare altri pezzi di questo talentuoso cantautore (incluso il disco Diamonds ovviamente!)

di Cassandra Enriquez

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Playlist

Matteo Carmignani, cantautore vecchia scuola con alle spalle anni di progetti e concerti, reduce dalla pubblicazione del suo primo disco solista, dal titolo Le Curve Del...