Connect with us

Hi, what are you looking for?

Musica

E’ morto Neil Peart: il batterista dei RUSH aveva 67 anni

E’ morto Neil Peart OC (Hamilton, 12 settembre 1952 – Santa Monica, 7 gennaio 2020): il batterista dei Rush aveva 67 anni. Neil Peart è deceduto a Santa Monica il 7 gennaio 2020 a causa di un cancro al cervello contro cui lottava da 3 anni e mezzo.

Peart è considerato dal pubblico, dai critici e da altri musicisti uno dei più grandi batteristi rock di tutti i tempi, e uno dei migliori esecutori di assoli di batteria in concerto. All’interno degli assoli molto intricati di Peart vi sono spesso tempi dispari complessi arrangiamenti (talvolta pattern totalmente separati di braccia e gambe) e grande utilizzo di percussioni etniche campionate su pad elettronici.

Le sue influenze vanno da Keith Moon degli Who al batterista jazz Buddy Rich passando per John Bonham dei Led Zeppelin. Continuamente modificato, oggi il kit di Peart offre una grande varietà sonora (per la sua grandezza ma anche grazie alle percussioni elettroniche presenti). Negli anni novanta ha reinventato il suo stile (aggiungendo tocchi di jazz e swing) con l’aiuto del drum coach e amico Freddie Gruber.

Peart è inoltre l’autore di vari libri di viaggio, alcuni dei quali auto-prodotti: The Masked Rider, che documenta un viaggio in bicicletta attraverso il Camerun fatto alla fine del 1988, Ghost Rider: Travels on the Healing Road, che è il resoconto dei suoi viaggi in motocicletta attraverso Canada, Stati Uniti, e Messico, successivamente alla scomparsa di moglie e figlia.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...