Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Dischi

FRANK ZAPPA: esce il 30 giugno “Funky Nothingness” con registrazione rare e inedite

Nel 1969, dopo lo scioglimento delle Mothers of InventionFrank Zappa pubblicò Hot Rats. L’anno successivo, contemporaneamente ad altri progetti (la produzione di Trout Mask Replica di Captain Beefheart, il Festival Actuel in Belgio, dove Zappa incontrò il batterista britannico Aynsley Dunbar), Frank chiamò un gruppo di musicisti nel nuovissimo studio di registrazione Record Plant di Los Angeles.

Le session si svolgono nel nuovo studio principalmente nel febbraio e nel marzo 1970 e vedono la partecipazione di musicisti che avevano suonato in Hot RatsIan Underwood (tastiera, sassofono, chitarra ritmica), il violinista e cantante Don “Sugarcane” Harris e il bassista Max Bennett. Il quintetto viene completato dal batterista Aynsley Dunbar. Il gruppo registra ore ed ore di composizioni originali, cover ed improvvisazioni che attingevano dalle radici R&B e blues di Zappa. Registrazioni in larga parte strumentali, mostrano il virtuosismo di Frank Zappa ed offrono allo stesso tempo quello che poteva essere il seguito di Hot Rats, se mai fosse stato pubblicato.

Zappa scelse poi i brani meglio riusciti e mixò le tracce per un’eventuale pubblicazione ma il materiale non vide mai la luce; possibile che, dopo aver incontrato Flo & Eddie, si dedicò esclusivamente all’incisione di Chunga’s Revenge, registrato principalmente quell’estate e pubblicato successivamente in ottobre. Poi Zappa si dedicò al film “200 Motels” e relativa colonna sonora. Probabilmente per tutti questi eventi, quel materiale finì nel dimenticatoio.

Riascoltando i nastri delle session, Joe Travers e Ahmet Zappa hanno trovato qualcosa di speciale. Lavorando con le composizioni che Zappa aveva prodotto e mixato, hanno compilato un album di 11 tracce, intitolandolo Funky Nothingness, dal brano originariamente destinato ad aprire una prima versione di Chunga’s Revenge. Un paio di registrazioni di queste session sono state pubblicate nel corso degli anni (ad esempio i 12 minuti di “Sharleena” nella raccolta postuma del 1996, Lost Episodes); “Funky Nothingness, che introduce queste registrazioni contiene almeno tre composizioni, due cover e  jam strumentali tutte inedite – spiega Travers – È raro trovare una tale quantità di musica inedita ed inascoltata per un periodo di tempo così lungo“.

Prodotto e compilato da Ahmet Zappa e Joe Travers, Funky Nothingness sarà pubblicato il 30 giugno da Zappa Records/Universal Music in vari formati: 3CD DeLuxe con l’album di 11 tracce sul CD 1 e gli inediti e le rarità sugli altri due CD con libretto di 28 pagine comprensivo di foto di John Williams e note bio-discografiche di Travers. Il primo CD presenta sia i missaggi originali di Zappa che i remix di Craig Parker Adams che ha anche mixato tutto il materiale bonus. L’audio è stato masterizzato da John Polito. In tutto, la raccolta di 25 brani include 23 brani inediti per un totale di tre ore e mezza di musica inedita, disponibile anche in digitale per lo streaming e il download.

Funky Nothingness sarà pubblicato anche come doppio LP con cutting realizzato da Chris Bellman ai Bernie Grundman Mastering sia in vinile nero 180g che vinile viola trasparente 180g in edizione limitata. Il vinile comprende solo gli 11 brani mixati da Zappa. La versione con vinile colorato includerà anche un plettro con immagine di Frank e sarà disponibile esclusivamente sullo Shop Universal Music.

Il brano inedito, Work With Me Annie/Annie Had a Baby unisce due successi del 1954 di Hank Ballard & The Midnighters. Il medley di “Work With Me Annie”, scritta da Ballard, combinata con “Annie Had A Baby”, scritta da Henry Glover e Sydney Nathan, è cantato da Don “Sugarcane” Harris.

Harris canta anche Love Will Make Your Mind Go Wild, classico brano soul con uno straordinario assolo di violino, mentre Zappa è la voce solista nella versione di quasi 12 minuti e mezzo di I’m a Rollin’ Stone” di Lightnin’ Slim: si può considerare la genesi dell’iconica Stink-Foot che apparirà poi nell’album Apostrophe(‘).

Ian Underwood è il protagonista con il suo organo in Khaki Sack, un brano che le Mothers suonavano occasionalmente in tour.

Altra fantastica jam è Tommy/Vincent Duo II, che mostra lo straordinario interplay di Zappa e Dunbar nei loro primi giorni insieme. Una versione “unedited” che dura quasi 22 minuti è presente sul terzo CD del boxset.

I 3 CD includono varie alternate takes di Chunga’s Revenge: la Basement Version” dal primo CD venne registrata nella casa di Zappa a Laurel Canyon utilizzando la quadrifonia quasi tre anni prima che quella tecnica di registrazione fosse disponibile. Zappa creò un mix stereo dalla quad track che è qui incluso in Funky Nothingness.

Altre composizioni poi pubblicate su Chunga’s Revenge sono incluse in Funky NothingnessSharleenaTransylvania Boogie e The Clap; nel caso di “The Clap” si può ascoltare per la prima volta la versione completa e inedita che verrà poi troncata su Chunga’s Revenge. Altro gioiello del contenuto bonus è Halos & Arrows, brano di chitarra sperimentale scoperto alla fine di una bobina multitraccia.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Dischi

Nel 1973, Frank Zappa & The Mothers erano di nuovo in movimento. L’anno precedente erano usciti due album – il colpo da maestro jazz-fusion Waka/Jawaka in luglio e il suo seguito The...

Dischi

Due concerti completi registrati nell’intimo Mudd club di New york city e nell’immensa Olympiahalle di Monaco di Baviera

Dischi

L’ultimo tesoro sonoro ritrovato nell’immenso “vault” di Frank Zappa, Zappa/Erie, riunisce un entusiasmante tris di spettacoli che il Maestro propose a Erie, Pennsylvania e dintorni tra il...

Dischi

Pubblicato nell’agosto 1971, due mesi dopo la registrazione, Fillmore East – June 1971 è stato l’album concettuale dal vivo di Frank Zappa & The Mothers, che racconta...