Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tour

GOGOL BORDELLO: la travolgente band tornerà in Italia per quattro date estive

Reduci dal recente successo della tournèe acustica, i Gogol Bordello sono pronti a intrattenere nuovamente tutti i fan italiani in occasione del prossimo tour europeo previsto per l’estate 2012, che toccherà il nostro paese per ben quattro date in cui poter sperimentare la carica e l’energia che la band è in grado di sprigionare durante i propri live.
L’ultima volta che abbiamo visto Eugene Hütz e il suo gruppo dalle nostre parti è stato lo scorso dicembre, in occasione del Gogol Acoustic Bordello tour, quando la band, a riprova della sua poliedricità, ha letteralmente incendiato l’Italia con quattro concerti acustici (due dei quali sold out!), confermando così il suo crescente successo nel nostro paese. Adesso, a distanza di pochi mesi, eccoli tornare a grande richiesta in Italia per quattro concerti, non più in versione acustica ma nella consueta veste live che chi ha già avuto occasione di sperimentare sa essere indimenticabile.
I nuovi appuntamenti con la band avranno luogo il 10, 12, 13 e 14 luglio, rispettivamente a Torino, Milano, Trieste e Padova.

GOGOL BORDELLO

10-07-12 | Colonia Sonora – Torino
Apertura porte ore 19.30 | Gogol Bordello ore 22.00
biglietti 25 € + ddp
dettagli location: www.coloniasonora.com

12-07-12 | Carroponte – Sesto San Giovanni (MI)
Apertura porte ore 20.00 | Gogol Bordello ore 22.00
biglietti 20 € + ddp
dettagli location: www.carroponte.org

13-07-12 | Guca Del Carso, Grotta Gigante – Sgonico (TS)
Apertura porte ore 20.00 | Gogol Bordello ore 22.30
biglietti 20 € + ddp
dettagli location: www.azalea.it

14-07-12 | Sherwood Festival – Padova
Apertura porte ore 19.00 | Gogol Bordello ore 22.00
biglietti 20 € + ddp
dettagli location: www.sherwood.it

[one_half last=”no”]
[/one_half]Le influenze che stanno alla base del sound dei Gogol Bordello sono davvero infinite: si parte dal punk dei Clash, passando per le musiche gitane tradizionali dell’est, fino ad arrivare alle sonorità folk tanto care a Manu Chao, strizzando l’occhio anche a ritmi più rigidi, caratteristici di band come i Fugazi o i The Stooges. A mischiare sapientemente tutti questi elementi un ensemble che più multietnico non si può: Heugene Hutz alla voce e chitarra, i russi Sergey Ryabtsev e Yuri Lemeshev rispettivamente al violino e alla fisarmonica, l’israeliano Oren Kaplan alla chitarra, l’italo-svedese con padre del Trinidad e Tobago Oliver Francis Charles alla batteria, l’etiope Thomas “Tommy T” Gobena al basso, il percussionista equadoregno Pedro Erazo, e per finire l’affascinante ballerina e percussionista Elizabeth Chi-Wei Sun, di origini cinesi.

Il loro lavoro più recente è Trans-Continental Hustle, uscito nell’aprile 2010 per la major Sony e prodotto dal guru Rick Rubin. Continuamente in tour e reduci dalla sperimentazione acustica portata sui palchi di tutto il mondo lo scorso inverno, che ha coronato il loro successo con l’ultima data in occasione del Capodanno a New York, i Gogol Bordello sono pronti a regalare al pubblico italiano nuove esperienze live cariche di energia e dinamismo unici: quattro date tutte da vivere e ballare sulle note della “world music” proposta da questa incredibile band!

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Reportage Live

Nella cornice suggestiva del Parco della Musica, il gruppo irlandese ha infiammato gli animi dei fan in una fresca serata d’estate.

Reportage Live

Articolo di Marzia Picciano | Foto di Federico Buonanno Apologia di un artista come performance di successo. Cosa ci ha insegnato Manuel Agnelli al...

Reportage Live

È difficile suonare musica dal vivo per un'ora e mezza, è ancora più difficile fare quello che fanno gli Idles per un'ora e mezza....

Reportage Live

Articolo di Serena Lotti – Foto di Andrea Ripamonti Cosa si può mettere in campo per contrastare gli effetti depressivi di una domenica sera...