Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

SONS OF THE SEA: figli del mare

sons-of-the-sea“We could take our chances.
Nothing can compare to this!
The only way out now is in
And we’ll both be mesmerized
So if you’re ready to begin
We could take our chances.”

I Sons Of The Sea sono una band abbastanza anonima ma formata da due grandi nomi: Brandon Boyd, cantante degli Incubus, e Brendan O’Brien,
produttore di importanti band tra cui gli stessi Incubus. Dopo l’uscita e la promozione di “If not now, when?” i due decidono, inizialmente per scherzo, di unirsi e produrre un qualcosa con un sound diverso e differente dagli Incubus.

Inizialmente producono “Compass – EP” che contiene il singolo Come Together e altre canzoni che, successivamente, vengono inserite nel self-titled “Sons Of The Sea”.

“While the walls fall down you find focus
I bury my head right into the sand
If only I had your hocus pocus
Love would abound at my ready and on command
Start kickin me in the shins
I need you to understand”

Ma questa, per Brandon, non è la prima esperienza da solista ma è solamente la più conosciuta. Dopo The Wild Trapeze decise di dedicarsi unicamente alla sua band di origine ovvero gli Incubus. Con questo suo nuovo album fa emergere una parte di se che, forse, non tutti sono riusciti a conoscere.

“Spending half the time
Holding onto “what is mine”
But there’s enough space and time
To go around
What goes around
Comes around.
It’s coming around”

La sua calma e tranquillità si fanno immediatamente spazio nella scaletta del CD. Dieci canzoni contenenti una parte di Brandon stesso. Alcune canzoni, per esempio Space And Time e Hey, That’s No Way to Say Goodbye, possono sembrare abbastanza ripetitive. Sempre lo stesso ritmo che, però, questa volta fa da eccezione perché non annoia.

I Sons Of The Sea sono il risultato di una collaborazione ben riuscita insieme ad un mix di amore per il lavoro che il cantante e il produttore fanno anche se, già dai primi giorni della sua uscita, ha fatto subito parlare di se a causa della netta tendenza alla musica pop.

Un percorso decisamente nuovo per Brandon Boyd e i suoi Sons Of The Sea che, però, da ottimi risultati.

Ramona Fiumara

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Festival

A seguito della pubblicazione sulla GU del DL n.33 del 16/5/2020 che, per fronteggiare l’emergenza epidemiologica scaturita dal virus Covid-19 , vieta gli assembramenti...

Festival

RIVAL SONS saliranno sul palco del MIND Milano Innovation District prima degli AEROSMITH e INCUBUS nella giornata di sabato 13 giugno 2020. AEROSMITH +...

Concerti

INCUBUS saliranno sul palco del MIND Milano Innovation District prima degli AEROSMITH nella giornata di sabato 13 giugno 2020. AEROSMITH + INCUBUS Sabato 13...

Reportage Live

Day 2 decisamente bagnato, ma il pubblico dell’Home Festival si è fatto coraggio e armato di k-way e qualche ombrello ha affrontato le intemperie...