Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tour

IS TROPICAL (UK) sabato 8 Ottobre al PopCorn di Marghera (Venezia)

nEw liFe promo in collaborazione con Wah Wah Club presenta:
IS TROPICAL (UK)
in concerto

sabato 8 Ottobre 2011
al POPCORN di MARGHERA (VENEZIA)

venerdì 11 Novembre 2011
al PLASTIC di MILANO

DALL’INGHILTERRA ARRIVA UNA DELLE BAND PIU’ ATTESE DELLA STAGIONE PER PRESENTARE IL SUO PRIMO ALBUM SU KITSUNE’!

Kitsune’ colpisce ancora, l’etichetta di moda e musica francese lancia un’altra band che sembra destinata a lasciare il segno nel panorama indietronico internazionale, dopo le hit già raccolte con Two Door Cinema Club, Delphic e Digitalism.

Qualcuno potrebbe dire che è arrivata sulla scena musicale la nuova, ennesima electro band inglese, ma gli Is Tropical, terzetto di giovanissimi beatmaker, valgono molto di più di un frettoloso preconcetto. A loro non manca una certa vitalità creativa che li spinge a creare agli esordi una serie di sette pollici autoprodotti, caratterizzati da una squisita e contemporanea ricerca grafica, e a farsi subito notare dai ragazzi parigini della cult label Kitsuné che ha dato alle stampe il loro disco di debutto Native to.

Il risultato è un interessante e muscolare mix di synth wave già cara a band come MGMT e Klaxons, chitarre al massimo volume in stile The Big Pink, il tutto corroborato da una indubbia carica ritmica che porterà la musica degli Is Tropical dritta in pista da ballo. I tre ragazzi si presentano in foto e nei loro infuocati show, sempre mascherati o coperti a metà da un foulard, proprio come dei banditi: «A noi piacciono le maschere, sono degli accessori antichissimi, ispirate al teatro greco classico, dove gli attori si presentavano in scena mascherati» affermano unanimemente i tre, «inoltre ci piace immaginarci come i Power Rangers!».

[youtube id=”QwrbyVaC6EU” width=”600″ height=”350″]

Da poco è anche in circolazione online il loro nuovo singolo The Greeks e il video da loro realizzato ha totalizzato in poco tempo più di 2.400.000 visualizzazioni. Un clip – visione non consigliata ai bambini – dove dei ragazzini si sparano a vicenda con delle armi giocattolo e piazzano finte bombe al plastico; all’inizio tutto sembra un divertente gioco ma diventa progressivamente inquietante per gli effetti grafici da fumetto che creano esplosivi effetti splatter.
In alcune tracce la band addirittura ruba pezzi di liriche da un autore che mai ti aspetteresti tirar fuori da una band così: Tom Waits. «Spero che lui non se ne accorga, ci interessavano le sue geniali frasi, che immaginiamo nate mentre era strafatto di whiskey e sigarette».

Avatar
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...