Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tour

CALEXICO in concerto in Italia per due date estive a Cuneo e Rimini

Joey Burns e John Convertino, ovvero i Calexico, il gruppo Americano che più di tutti negli ultimi dieci anni è riuscito a rivitalizzare e rendere contemporaneo il suono del deserto dell’Arizona, torna a suonare in Italia quest’estate, precisamente il 22 luglio al Monfortinjazz, a Monforte d’Alba (CN) e il 23 luglio al Verrucchio Festival (Rimini).

MARTEDÌ 22 LUGLIO 2014
MONFORTE D’ALBA (CUNEO) @ MONFORTINJAZZ
Apertura Porte: 20:00 Inizio Concerto: 21:30

Biglietti in vendita a questo link >> http://bit.ly/1gxg71m
Prezzo Biglietto: Posto Unico € 26,00 + diritti di prevendita

MERCOLEDÌ 23 LUGLIO 2014
VERUCCHIO (RIMINI) @ VERUCCHIO FESTIVAL
Apertura Porte: 20:00 Inizio Concerto: 21:30

Biglietti in vendita a questo link >> http://bit.ly/1h2ohKo
Prezzo Biglietto: Posto Unico € 26,00 + diritti di prevendita

[embedvideo id=”RwgjMfi1YF8″ website=”youtube”]

Il sound dei Calexico – una miscela di rock sognante, suoni western morriconiani, mariachi, echi di gypsy, musica da camera, improvvisazione jazz – è unico e ricercato: ci sono gli Stati Uniti e c’è il Messico ma c’è dell’altro, il deserto dell’Arizona, che diventa parte integrante delle atmosfere e nei racconti delle canzoni.

Burn & Convertino, che erano rispettivamente basso e batteria dei Giant Sand di Howe Gelb, scovolgono la scena alternative Americana con il secondo album, The Black Light, ed il nome dei Calexico è sulla bocca di tutti portando la band ad un successo planetario. L’approccio dei Calexico li ha portati negli anni a collaborare con alcune tra le stelle più brillanti della scena alternative rock mondiale, dagli Arcade Fire passando per Neko Case, dai Gotan Project Amparo (la cantante degli Amparanoia), da Iron & Wine a Tortoise, Beirut, Lisa Germano e Will Oldham, senza dimenticare l’Italia dove i Calexico hanno instaurato un rapporto di amicizia e collaborazione con Vinicio Capossela. La leggenda vuole che i due Calexico stessero facendo un’intervista con il NY Times ed alla domanda su quale musica i Calexico stessero ascoltando la risposta fu un disco di Vinicio Capossela. Poco ci volle perchè i Calexico ospitassero sul palco Capossela durante il loro concerto Milanese che si sarebbe tenuto di li a poco. La collaborazione presto si estese allo studio di registrazione, quello di Burns e Convertino a Tucson, e produsse due pezzi, La faccia della terra e Polpo d’amor. La prima è confluita in Da solo, disco in studio di Capossela, mentre la seconda è stata inclusa come bonus track per il mercato italiano di Carried To Dust.
L’ultimo album di studio, Algiers, è del 2012. I suoni classici della band sono sempre riconoscibili, ma l’esperienza di aver registrato nella magica città di New Orleans ha dato al loro stile nuova linfa vitale. La scelta del luogo è dovuta al produttore e collaboratore Craig Shumacher che ha dichiarato: “Abbiamo sempre voluto andare in Europa a registrare un album ma non siamo mai riusciti a programmare le cose per tempo. Così mi sono chiesto quale fosse il posto più vicino che avesse un sapore europeo, e la risposta è stata proprio New Orleans”.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Reportage Live

Prendi una data che difficilmente si ripeterà in futuro e mettila in una location favolosa ed otterrai facilmente una serata da ricordare: in un...

Concorsi

Avevano già fatto squadra insieme quattordici anni fa e si erano trovati a meraviglia. Da un lato la grandeur cinematica dei Calexico, la presenza...

Festival

Nato dalla collaborazione tra Triennale Milano e Ponderosa Music & Art, il festival TRI-P, giunto alla terza edizione, prende le mosse dal tema conduttore...

Concerti

Calexico e Iron & Wine saranno per la prima volta insieme sul palco dopo 14 anni per suonare le canzoni incluse nel loro Ep...