Connect with us

Hi, what are you looking for?

Concerti

STIFF LITTLE FINGERS, dal 1979 puro e grezzo punk

In arrvio in Italia le leggende del punk Stiff Little Fingers! Il gruppo di Belfast, che nel 1979 conquistò il mondo della musica grazie all’album Inflammable Material, sarà nel nostro paese per ben quattro date di puro e grezzo punk!

23 ottobre @ Estragon, Bologna
24 ottobre @ Forte Prenestino, Roma
25 ottobre @ Zapata, Genova
26 ottobre @ Teatro Miela, Trieste

STIFF LITTLE FINGERS

Gli Stiff Little Fingers sono la prima band supportata solo da un’etichetta indipendente, in grado di entrare nella Top 20 delle classifiche inglesi, una cosa impensabile per un gruppo punk, e soprattutto per un gruppo punk irlandese! Tutto ciò avviene grazie a Inflammable Material (Rough Trade/1979), un album che in tredici pezzi, tra cui gli inni Suspect Device e Alternative Ulster, riassume al meglio tutta la rabbia e la ribellione dei giovani irlandesi, costretti a vivere un’insensata guerra civile.

Jake Burns forma gli Stiff Little Fingers nel 1978, dopo aver visto un concerto dei Clash a Belfast, sua città natale. Il nome della band lo sceglie in onore di un altro gruppo punk di cui è fan: Vibrators “If it wasn’t for your stiff little fingers nobody would know you were dead”
In breve tempo gli Stiff Little Fingers si affiancano a Clash, Sex Pistols, Skids, Buzzcocks, come veri portabandiera del movimento punk degli anni ’70, quello ancora ribelle, grezzo e violento, che niente ha a che fare con il punk di oggi.

Stiff Little Fingers

Stiff Little Fingers

Nei primi sei anni di carriera registrano ben quattro album: dopo l’esordio di Inflammable Material seguirono Nobody’s Heroes (1980), Go For It (1982) e Now Then (1982).
Purtroppo, dopo quasi dieci anni dedicati unicamente alla band, Jake Burns decide di prendersi una pausa e la band si scioglie a tempo indeterminato.

Ma il punk è inscindibile dagli Stiff Little Fingers e dal loro leader: nel 1987 la band si riunisce e i fans regalano due sold out consecutivi alla Brixton Academy di Londra. L’inaspettato successo spinge gli Stiff Little Fingers a rimettersi al lavoro, e nei seguenti anni usciranno Flags and Emblems (1991), Get a life (1994), Tinderbox (1997), Best of all… Hope Street (1999) and Guitar & Drum (2003). Proprio questo ultimo album, uscito sotto EMI, viene definito dagli stessi Stiff Little Fingers, il loro miglior lavoro in studio da anni.
Nel 2004 la EMI pubblica un box Wasted Life (Secret Music), con CD e DVD per celebrare il successo della band, che a sua volta ringrazia i fans con interminabili tour in tutto il mondo.

Dall’Irlanda all’Inghilterra, dall’Europa agli Stati Uniti, ovunque vadano gli Stiff Little Fingers trovano una folta schiera di fans ad attenderli: indubbiamente sono uno dei pochi gruppi che con il passare degli anni ha mantenuto integra la sua indole punk, e anche crescendo ed evolvendosi non hanno mai smesso di urlare nel microfono tutto il loro disprezzo per ciò che non funziona nel sistema.

Per info: info@hard-staff.cominfo@virusconcerti.it

Written By

1 Comment

1 Comment

  1. roberto

    17/09/2008 at 08:21

    Se qualcuno o qualche distro è interessato a venire alla data di Genova per qualsiasi info mi contatti a robertozena@yahoo.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Interviste

“Anche Stanotte Andrà”, terzo singolo del cantautore romano Pgreco, descrive il burrascoso andamento delle notti che seguono la fine di una relazione: a momenti...

Arte

ONO arte è lieta di presentare la mostra “Pink Floyd: il lato oscuro.” che ripercorre la carriera di uno dei gruppi più amati della...

Reportage Live

Thom Yorke conclude il tour europeo in Italia con la quinta data che arriva a Roma in quel dell’all’Auditorium Parco della Musica, location ideale...

Musica

Articolo a cura di Carlo Costantini Dopo il temporale, o per usare il titolo di un brano della band torinese, il diluvio, che ha...