Connect with us

Hi, what are you looking for?

Reportage Live

NOTRE DAME DE PARIS: vivere per amare

Foto di Andrea Ripamonti | Articolo di Roberta Ghio

Vorrei piangere. 20 anni. 20 anni è ancora qui, è meraviglioso. Penso sia il più bel premio che possa avere un artista, ed anche tutti loro!

Queste le prime parole pronunciate da un applauditissimo Riccardo Cocciante, al termine del debutto, al Teatro degli Arcimboldi di Milano, del tour celebrativo dei vent’anni di Notre Dame de Paris. Il creatore, uno dei creatori insieme a Luc Plamondon (la versione italiana è di Pasquale Panella), dell’opera popolare moderna più famosa al mondo, a fine show ha raggiunto sul palco il cast, che per questo importante anniversario è quello originale del debutto in italiano, ovvero: Lola Ponce nei panni di Esmeralda, Giò Di Tonno – Quasimodo, Vittorio Matteucci – Frollo, Leonardo Di Minno – Clopin, Matteo Setti – Gringoire, Graziano Galatone – Febo, Tania Tuccinardi – Fiordaliso. L’ emozione arriva fino all’ultima fila della galleria e l’amore che i presenti in sala nutrono per l’opera è davvero palpabile.

La serata è iniziata con il Blue Carpet, un momento per i fan per salutare i personaggi principali del cast, che uno ad uno sfilano, godendosi gli applausi dei presenti, tra luci, musica e sorrisi, per poi lasciare la passerella ai volti noti della TV e della canzone presenti alla serata.

Guardandomi intorno all’interno della sala, sopra le mascherine si scorgono occhi raggianti per l’attesa, di sottofondo brusio di chiacchiere “filtrate” da FFP2 e c’è chi tenta un timido applauso per chiamare l’inizio spettacolo che si fa un po’ attendere. Non appena la voce fuoricampo sancisce l’inizio dello show, il silenzio è totale, interrotto solo dagli applausi, quasi da stadio, che seguono l’annuncio dei nomi dei protagonisti.

Notre Dame De Paris – foto di Andrea Ripamonti

Buio. E siamo nel 1482, a Parigi, sul sagrato della Cattedrale di Notre Dame. La nostra attenzione è sul poeta Gringoire: un fascio di luce su di lui lascia intravedere una imponente parete composta da (simil) blocchi di pietra che copre tutto il fondo palco. Parete che da lì a poco verrà percorsa abilmente, in verticale e in orizzontale, da velocissimi acrobati. Nelle cavità presenti possiamo intravedere i personaggi protagonisti della storia.

Storia che, come sappiamo, è tratta dall’omonimo romanzo di Victor Hugo: da sfondo, gli zingari, capitanati dal loro re Clopin, che chiedono asilo, ma vengono osteggiati dal malvagio arcidiacono Frollo e da Febo, capitano delle guardie, fidanzato con la nobildonna Fiordaliso. Tra i clandestini, la bella Esmeralda, che fa innamorare anche i cuori più duri. Si innamora di lei anche il campanaro Quasimodo, brutto e gobbo, dall’animo puro e sensibile.

Mano a mano che entriamo nella narrazione (cantata e mai parlata), ci addentriamo sempre più nei caratteri e nelle emozioni dei personaggi e quando si arriva alla Festa dei Folli ci sentiamo già parte del brulicare di uomini e donne antistanti la chiesa. Questo grazie alle musiche coinvolgenti e ad un palco su cui è presente un costante movimento: ballerini che attraversano la scena su pallet con ruote mentre altri compiono acrobazie, catturano lo spettatore e lo fanno entrare nella storia. Molte le luci, che ci attirano nei momenti festa, ma anche ombre, e buio, per quando ci inoltriamo nel lato più oscuro dell’animo umano, sotto lo sguardo cupo e severo dei gargoyle.

Tante le emozioni che si vivono durante la serata. La meraviglia, davanti alle evoluzioni da parte degli acrobati su tre enormi campane (Le Campane) calate sopra al palco, così d’effetto da farti sgranare gli occhi come solo un bambino sa fare. La forza di alcuni momenti, come (uno su tutti) la liberazione di Esmeralda dalla prigionia e il brano Liberi: è potente, ti esplode dentro, viene quasi il fiato corto. La commozione, come in Vivere per Amare: Esmeralda che, avvolta dalla luce, tendendo le braccia esclama io non vorrei morire prima di aver amato […] Anche senza patria, Anche senza Dio, T’amo, vita mia è di una dolcezza (e allo stesso tempo passione) infinita. E la crudeltà.

Notre Dame De Paris – foto di Andrea Ripamonti

Un vero groviglio di emozioni. E tante le considerazioni che nascono in me su quanto le caratteristiche dei personaggi e le vicende narrate da Hugo, magistralmente tradotte in testi e musica, siano così fortemente ancora di attualità.

Il finale è struggente: Esmeralda morta per impiccagione, l’amico Quasimodo che si adagia al suo fianco (e si lascia morire), tra fasci di luci ed ombre e anime in cielo.

Siamo stati un po’ pazzi all’epoca – confida Cocciante – ci siamo messi in testa di scrivere un’opera su questo bellissimo romanzo di Victor Hugo, ma non sapevamo se poteva avere successo. All’epoca non funzionava questo genere, ma lo abbiamo fatto con passione, profonda passione ed è questo che si sente in quest’opera.

E aggiunge: Vorrei dire quanto è importante essere un artista, quanto è difficile essere un artista. In fondo tutto si riassume in poche parole… e inizia a cappella Vivere per amare, in un silenzio assordante. Conclude la serata una corale (pubblico compreso) Il Tempo delle Cattedrali. Sul palco, tutti per mano. Da brivido.

Una serata carica di Bellezza, grazie ad artisti (e assistenti, truccatori, tutti!) che hanno dato vita ad uno spettacolo senza alcuna sbavatura, grazie alle musiche e alla sapienza dei creatori di una pièce che sa coinvolgere in modo così immersivo lo spettatore. E ultima, ma non ultima, la bellezza dell’amore del pubblico verso questa opera popolare che non sente il tempo ed è diventata un riferimento importante all’interno del nostro panorama culturale.

Clicca qui per vedere le foto della prima di Notre Dame De Paris a Milano (o sfoglia la gallery qui sotto).

Notre Dame de Paris

NOTRE DAME DE PARIS – Tour 2022

Biglietti in vendita a questo link > https://bit.ly/notredame2022

Dal 3 marzo al 3 aprile 2022 – Milano @ Teatro degli Arcimboldi 
Dall’8 al 10 aprile 2022 – Ancona @ PalaPrometeo
Dal 15 al 18 aprile 2022 – Jesolo (VE) @ PalaInvent
Dal 5 all’8 maggio 2022 – Firenze @ Nelson Mandela Forum
Dal 12 al 22 maggio 2022 – Roma @ Palazzo dello Sport di Roma
Dal 26 al 28 maggio 2022 – Reggio Calabria @ PalaCalafiore
Dal 9 al 12 giugno 2022 – Lugano @ Teatro LAC
Dal 30 giugno al 3 luglio 2022 – Genova @ Teatro Carlo Felice
Dal 22 al 24 luglio 2022 – Lanciano (CH) @ Parco Villa delle Rose
Dal 27 al 31 luglio 2022 – Ferrara @ Ferrara Summer Festival c/o Piazza Ariostea
Dal 5 al 7 agosto 2022 – San Pancrazio Salentino (BR) @ Forum Eventi
Dal 12 al 14 agosto 2022 – Pula (CA)@ Forte Arena
Dal 18 al 24 agosto 2022 – Palermo @ Teatro di Verdura
Dall’ 8 all’11 settembre 2022 – Torre del Lago (LU) @ Teatro all’Aperto “Puccini”
Dal 27 al 30 ottobre 2022 – Napoli @ Teatro PalaPartenope
Dal 3 al 6 novembre 2022 – Bari @ PalaFlorio
Dall’11 al 20 novembre 2022 – Catania @ PalaCatania
26 e 27 novembre 2022 – Eboli (SA) @ PalaSele
Dal 2 al 4 dicembre 2022 – Casalecchio di Reno (BO) @ Unipol Arena
Dal 9 all’11 dicembre 2022 – Torino @ Pala Alpitour
Dal 14 al 18 dicembre 2022 – Trieste @ Teatro Politeama Rossetti

Biglietti in vendita a questo link > https://bit.ly/notredame2022

Clicca qui per vedere le foto del Blue Carpet (o sfoglia la gallery qui sotto).

Lola Ponce - Riccardo Cocciante - Notre Dame de Paris
Written By

Nata e vissuta sul mare, da qualche anno a Milano dopo una parentesi romana. Cresciuta a pane e Bruce Springsteen, da un lato gli studi scientifico matematici, un lavoro nell'IT che mi appassiona, dall'altro l'amore per la pittura, la scultura, la fotografia, il teatro e i film di Sergio Leone. Amo sia visitare città, sia la natura e lo stare all'aria aperta. La musica è una costante nella mia vita, ogni momento ha una colonna sonora; amo soprattutto la musica dal vivo, unico modo per conoscere veramente un artista. Amo scrivere e sono alla costante ricerca del modo migliore per tradurre su carta le emozioni. Sono profondamente convinta dell'importanza dell'amare e del mettere passione in tutto quello che si fa... con anche un pizzico di ironia!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...