Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

NREC – Spaghettitronica

nrec2015 Bananaphono / Tuna Records

Controcorrente e ostico a palati delicati, il nuovo progetto di Enrico Tiberi alias Nrec, producer e musicista marchigiano che, coadiuvato dal voce “trasformista” di Daniele Strappato, da vita e suono ad un quattro tracce, Spaghettitronica, un Ep elettronico contaminatissimo da anni 80, torbe darkly, e quel pathos maledetto degno di un Cronenberg in collisione – a tratti – con le giarrettiere di un apparente Manson Dig deeper (con sampler dei Cure).

Tracce multistrato, sensazioni notturne, di buio pesto che si susseguono a ripetizione creando all’ascolto un senso di smarrimento mentale ancor prima di quello fisico, una destabilizzazione sonica che fa effetto realistico specie nello “smerigliamento sintetico” di Videodrome che apre le danze fosche del tutto; gli anni 80 citati si palesano nel suono Commodoreano 64 di Cvgirl, quel sistematico freddo/caldo vintage che circola indisturbato nella memoria tra soul e imputs.

Nrec trova sicuramente consensi tra i cultori del genere, del resto la sua formula di innestare energie aliene ad intelaiature sperimentali/classiche è vincente, una perfetta ambientazione sensoriale che  – se si ha l’accortezza di salire a bordo di Sgorbi – unica traccia in cui trapela la lingua italiana, la voglia e una certa sublimazione a restarci impigliati dentro prende qualsiasi volontà, un modo “di ascoltare musica” che da il vizio accanito.

Spaghettitronica, un primo piatto di lusso.

[embedvideo id=”KfXGsYJBKBs” website=”youtube”]

Written By

Giornalista che crede che la musica sia la via maestra di tutto per arrivare al tutto.

1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Nrec – “Spaghettritronica” EP: rassegna stampa in tempo reale | Doppio Clic Promotions

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...