Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

Narrenschiff – Of trees and demons

NARRENSCHIFF2015 Red Sound Records
E’ radicata nella durezza iconoclasta la sferzata elettrica dei Narrenschiff, per questo Of trees and demons – disco della band marchigiana – raggiunge vette simboliche estremamente profonde e produce una scheggia magica, ombrosamente magica, sospinta ai livelli più alti della sacralità rituale dello stoner doom.

Sette tracce martirizzate dalla pressione dei timbri percussivi e lirici, riff chitarristici totemici che assumono sembianze saturnine, mercuriali, con una tribalità espressiva che risale a certi Slo Burn, Kyuss, semantiche di Sepultura Ocean e voli infuocati di stampo QOTSA Atomic axilla, robot Godzilla, una sequenzialità di sibili, scariche e compressioni che danno all’ascolto il senso di una multidisciplinarità maledetta da assorbire in fretta, da inglobare all’istante tanto ricca di fasti bui.

Nell’odio “meccanico” della tracklist l’estetica notturna e tempestosa la fa da grande, disco per anime impossessate e in pena, tracce che reiterano una diabolica bellezza come il luciferino che cova nella titletrack, la desertificazione asettica di 57 o l’allucinazione doom che scanna la stupenda Event horizon.

Riccardo Pancotti basso/voce, Mattia Leonardo Bozzetti chitarra e Gerson De Oliveira batteria sono i fautori di questo bel teatro del martirio che frantuma il silenzio per riempirlo di un caustico e straordinario caos amperico, facendo centro!

[embedvideo id=”A2jHa2kMROk” website=”youtube”]

Avatar
Written By

Giornalista che crede che la musica sia la via maestra di tutto per arrivare al tutto.

1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Narrenschiff – “Of Trees and Demons”: rassegna stampa in tempo reale | Doppio Clic Promotions

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...