Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

Mad Dogs – We are ready to testify

Go Down Records

Al loro terzo album i marchigiani Mad Dogs sfoderano il loro miglior garage-punk. In queste dieci tracce riescono abilmente a trovare il trait d’union che lega il punk australiano dei Radio Birdman e dei New Chitsts con quello scandinavo degli Hellacopters, passando per quello di Detroit che fa capo a MC5 e Sonic’s Rendezvous Band.

Infuocati più che mai e molto carichi i quattro di San Severino Marche partono con il garage’n’roll di “Leave your mark on what you do”, per proseguire con la precipitosa e scheggiata “No regreats”, per giungere alle crudezze di “Not waiting” che anticipa il chiaro omaggio ai Radio Birdman e l’ottima ballata di “What do you say?”.

Tanto punk australiano si respira anche nell’uno-due “Ben’s legacy” – “I believe in R’n’R”, ma è cona la title-track che il quartetto ci regala un garage serratissimo e travolgente, talmente coinvolgente da far tremare i muri e far ballare chiunque.

Written By

Vittorio Lannutti, ricercatore/sociologo delle migrazioni, counsellor, con una grave, cronica ed irreversibile dipendenza da rock.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...