Connect with us

Hi, what are you looking for?

Concerti

NADA SURF: il power-pop trio newyorchese in Italia a Milano il 2 Luglio

Di ritorno dal recente passaggio in Italia con il riuscitissimo progetto Minor Alps, il poliedrico musicista Matthew Caws riprende le redini dei NADA SURF per una serie di concerti nel vecchio continente che prenderanno il via proprio dal nostro paese, per una data al Circolo Magnolia di Segrate (MI) il prossimo 2 luglio 2014!

NADA SURF + Deluded By Lesbians
Mercoledi 2 Luglio 2014
Circolo Magnolia, Segrate (MI)

Prevendite disponibili a questo link >> http://bit.ly/1pI0idk
Ingresso in prevendita 15 € + ddp | Ingresso in cassa 17 €
– non è necessaria la tessera ARCI –

Ci sono gruppi che hanno un proprio marchio di fabbrica, che ripropongono sempre indipendentemente dal momento storico e da ciò che gli circonda. I NADA SURF sono un gruppo fuori dal tempo, sulla scena dagli anni ’90 e con “The Stars Are Indifferent To Astronomy”, l’ultimo album in studio, hanno regalato un piccolo gioiello di alternative rock. Come grandi signori dell’indie-rock americano, i Nada Surf fanno parte di quelle band che, nonostante tutti gli sconvolgimenti dell’industria discografica, sono sopravvissute grazie all’energia dei propri brani e all’affezionato pubblico che li ha seguiti nell’ultimo ventennio.

[embedvideo id=”RNc45FTenhg” website=”youtube”]

Proprio nel 1994 i Nada Surf gettano le basi della propria carriera a New York, grazie al fortuito incontro tra Matthew Caws (voce e chitarra) e Daniel Lorca (basso), nei cortili del Lycée Français dove entrambi studiano francese. Il gruppo debutta nel 1995 con “High/Low”, che contiene la hit “Popular” divenuta il successo dell’estate. Nel 2000, dopo alcune controversie con la casa discografica, viene realizzato “The Proximity” seguito dal terzo lavoro in studio “Let Go. The Weight Is A Gift” del 2005 che riceve un ottimo riscontro da pubblico e critica.

Nel 2008 è invece la volta di “Lucky”, seguito a ruota un paio di anni dopo da “If I Had A Hi-Fi” che contiene una serie di cover di successo, come i brani di Kate Bush, Depeche Mode e Dwight Twilley.

Il 2012 è l’anno di “The Stars Are Indifferent To Astronomy”, ultimo lavoro in studio della band e il primo registrato lontano da casa, per evitare distrazioni che in passato si erano ripercosse sulla produzione della band. “Con questo album abbiamo preso la consapevole decisione di voler preservare tutto ciò che producevamo, così come lo sentiamo in sala prova la prima vola che lo suoniamo, con tutta quell’energia speciale che lo contraddistingue”. Un buon orecchio educato può sentire l’influenza di molte band dal brit-pop anni ’60 al post-punk, così come l’indie più vintage degli scorsi decenni, eppure c’è un inconfondibile suono Nada Surf: una certa sezione ritmica che dona il giusto groove, le forme di accordi introspettivi e l’unico peso emotivo dato dalla voce di Caws, in una combinazione di saggezza e di vulnerabilità che formula il suo timbro vocale nel corso delle dieci tracce che compongono il sesto album dei Nada Surf.

I Nada Surf sono quindi a tutti gli effetti una garanzia. Nonostante le loro canzoni possano suonare molto simili, il timbro e l’energia è unica, e dannatamente di impatto. Le melodie sono delicate, fresche ed energiche al tempo stesso e regalano quindi l’aggettivo di “irrinunciabile” alla data del prossimo luglio al Circolo Magnolia, dove la band darà spazio all’ultimo disco, così come ai classici che li hanno portati alla ribalta negli anni ’90!

Insieme a loro, in occasione di questo appuntamento italiano, ci saranno i Deluded By Lesbians. Tre venditori di fumo: Lara Brixen alla batteria, Federica Knox alla chitarra e Laura O’Clock al basso, giungono nel 2014 al loro settimo anno di terapia musicale di gruppo. Sette anni in cui hanno sfornato 3 EP, 2 dischi e suonato due volte allo Sziget Festival di Budapest (2010 e 2012) e poi al Magnolia Parade, al Milano Film Festival, al MiAmi e aperto per band del calibro di Afterhours e Monotonix.
L’ultimo lavoro discografico, uscito nel settembre del 2013 prende il nome di “Heavy Medal/L’altra Faccia Della Medaglia.

Un doppio disco, sia in italiano che in inglese che concentra tutte le influenze della band, i testi e l’attitudine di Presidents of USA e Tenacious D, il rock in your face di Danko Jones, Therapy? e Turbonegro e lo stoner rock dei Queens Of The Stone Age, mantenendo sempre un alto tasso di melodia infetta. Dal vivo i tre non risparmiano i colpi bassi, rendendosi protagonisti di performance incendiarie in cui i limiti fisici tra pubblico e band vengono spesso superati, una vera festa da non perdere!

L’appuntamento con i Nada Surf è particolarmente importante per il gruppo, perché in passato lo stesso Ira Elliot, batterista del combo di Brooklyn, li ha definiti come la band con il “best name ever!”.

NADA SURF + Deluded By Lesbians
Mercoledi 2 Luglio 2014
Circolo Magnolia, Segrate (MI)

Prevendite disponibili a questo link >> http://bit.ly/1pI0idk
Ingresso in prevendita 15 € + ddp | Ingresso in cassa 17 €
– non è necessaria la tessera ARCI –

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Reportage Live

Articolo di Serena Lotti | Foto di Giulia Manfieri Io guardo sempre il bicchiere mezzo vuoto, anche se è pieno per tre quarti. Penso...

Reportage Live

Articolo e foto di Sonia Santagostino Dardust sale sul palco di Cuori Impavidi, la rassegna estiva di concerti acquatici ideata dal Circolo Magnolia e...

Reportage Live

Foto di Roberto Finzio Sono tornati ieri sera, dopo qualche anno di assenza, con un’unica data nel nostro paese gli australiani Boy & Bear....

Reportage Live

Questo 2020 concertistico comincia con una chicca, ovvero il concerto di Alex Band e la sua versione dei The Calling, band one hit wonder...